Vai al contenuto

Il film del giorno: “The Next Three Days” (su 20)

Il film del giorno: "The Next Three Days" (su 20) Il film del giorno: "The Next Three Days" (su 20)Oggi vi consigliamo The Next Three Days, in onda su 20 (canale 20 del digitale terrestre) alle 21.05.

“The Next Three Days,” diretto da Paul Haggis, è un thriller avvincente che narra la drammatica storia di John Brennan, interpretato da Russell Crowe, e sua moglie Lara Brennan, interpretata da Elizabeth Banks. La loro vita apparentemente perfetta viene sconvolta quando Lara viene arrestata e condannata per un omicidio che sostiene di non aver mai commesso. La vittima è il suo capo, con il quale aveva avuto una lite. Le prove sembrano schiaccianti: Lara è stata vista lasciare la scena del crimine, e le sue impronte sono state trovate sull’arma del delitto.

Per tre lunghi anni, John lotta disperatamente per cercare di dimostrare l’innocenza di sua moglie, mentre cerca anche di prendersi cura del loro unico figlio, Luke, interpretato da Ty Simpkins. Tuttavia, quando la Corte Suprema respinge l’ultimo appello dei Brennan e Lara cade in uno stato di disperazione così profondo da tentare il suicidio, John si trova di fronte a una decisione estrema.

Non essendo riuscito a trovare una via legale per dimostrare l’innocenza di Lara e per impedire che la sua famiglia si sfasci definitivamente, John si rende conto che l’unica opzione rimasta è organizzare l’evasione di sua moglie dal carcere. Inizia quindi a pianificare attentamente l’audace piano di fuga, studiando ogni dettaglio per assicurarsi che tutto vada per il verso giusto.

Il film offre uno sguardo avvincente sulla determinazione di un uomo che è disposto a tutto pur di riunirsi con la sua amata moglie e proteggere il loro figlio. La tensione cresce man mano che il piano di evasione si sviluppa, portando lo spettatore in un viaggio emozionante e pieno di colpi di scena.

Perché vedere The Next Three Days

Una bella storia (utopistica), ben raccontata e ben diretta dal regista del bellissimo ‘Nella valle di Elah’. Qui purtroppo mancano i due grandi attori, e si sente.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend