Vai al contenuto

Oggi in TV: “1400 quasi 1500”. Il palazzo dei destini incrociati

Oggi in TV: "1400 quasi 1500". Il palazzo dei destini incrociati Oggi in TV: "1400 quasi 1500". Il palazzo dei destini incrociati Alla fine del secolo XV l’arte italiana si preparava a novità che l’avrebbero rivoluzionata e resa immortale nei secoli a venire. È in quegli anni che sono nati Raffaello, Tiziano, Parmigianino, tra i più grandi artisti della nostra storia, ai quali Rai Cultura dedica lo spazio in onda da lunedì 14 a venerdì 18 agosto alle 19.25 su Rai 5. Si comincia, lunedì 27 marzo, dal Palazzo Ducale di Urbino, la meraviglia architettonica descritta da Baldassarre Castiglione come la “città a forma di palazzo” che svetta sulle morbide colline marchigiane: un gioiello a cui è dedicato il documentario “Il palazzo dei destini incrociati”.

È qui che Federico da Montefeltro richiama i più grandi artisti, architetti, intellettuali del Quattrocento e il documentario racconta storia, atmosfere e segreti del Palazzo dove una corte all’avanguardia intreccia la matematica con la prospettiva, l’architettura con l’astronomia, l’arte con la filosofia. Colossi del pensiero che hanno trasformato Urbino in una delle capitali del Rinascimento.

Oggi sede della Galleria Nazionale delle Marche, il Palazzo Ducale ospita preziose opere come la “Città Ideale”, probabilmente l’immagine-simbolo per eccellenza del Rinascimento italiano. Protagonisti anche gli ambienti principali come il Cortile, l’Appartamento della Jole o la Cappella del Perdono, ma anche i luoghi meno accessibili e misteriosi che mostrano un edificio progettato su precisi criteri filosofici, scientifici, razionali nella sua complessità. Un viaggio visivo alla scoperta della grandiosa visione di Federico da Montefeltro, la “luce dell’Italia”.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend