Vai al contenuto

Tirreno Jazz Festival 2024, la summer preview

Tirreno Jazz Festival 2024, la summer preview Tirreno Jazz Festival 2024, la summer previewIl Tirreno Jazz Festival è pronto a sorprendere ancora una volta gli appassionati di jazz con la sua sesta edizione. L’evento estivo in anteprima si terrà il 6 luglio presso il prestigioso Complesso Museale – L’Eremo dello Spirito Santo, situato nel suggestivo comune di Pellezzano (SA). Questa serata esclusiva vedrà protagonista il crooner napoletano Walter Ricci in 4et, che presenterà il suo ultimo lavoro discografico “Naples Jazz”.

Un Concerto di Alto Profilo con Walter Ricci

Walter Ricci, noto crooner napoletano, porterà sul palco il suo talento unico e la sua passione per il jazz. Il concerto, che inizierà alle ore 21, sarà un’esperienza indimenticabile per tutti gli amanti della musica. Ricci, accompagnato dal suo quartetto, presenterà “Naples Jazz”, un omaggio alla sua città natale e alla sua ricca tradizione musicale. Questo album è una fusione perfetta di sonorità jazz e partenopee, capace di trasportare il pubblico in un viaggio emozionale attraverso Napoli.

Degustazione di Prodotti del Territorio

Prima del concerto, gli ospiti potranno godere di una degustazione di prodotti locali grazie alla collaborazione con Macco, Sorgituro e Cantine Palo. Questo connubio tra tradizione enogastronomica e musica di qualità è una delle caratteristiche distintive del Tirreno Jazz Festival. L’evento sarà ad ingresso gratuito, offrendo così un’opportunità imperdibile per tutti coloro che desiderano immergersi in un’atmosfera unica.

La Storia del Tirreno Jazz Festival

Il Tirreno Jazz Festival, già noto come Giffoni Jazz Festival, è prodotto dall’associazione DeArt Progetti sotto la direzione artistica di Anna Maria Fortuna. Questo festival gode del patrocinio della Regione Campania, del Comune di Pontecagnano Faiano, del Comune di Pellezzano e della Provincia di Salerno, oltre a numerosi sponsor privati che contribuiscono alla realizzazione dell’evento. Negli anni, il festival si è consolidato come uno degli appuntamenti più importanti nel panorama jazzistico regionale.

Un Viaggio Itinerante nel Cuore della Provincia di Salerno

L’edizione di quest’anno del Tirreno Jazz Festival sarà itinerante, portando spettacoli in varie località della provincia di Salerno fino a dicembre 2024. Tra queste, il Museo Nazionale di Pontecagnano Faiano (Gli Etruschi di frontiera), una location di alto profilo che ha già ospitato con successo l’edizione del 2019. Questo approccio itinerante sottolinea l’obiettivo del festival di diffondere un programma di alta qualità su tutto il territorio provinciale, mettendo in luce il ricco arazzo del jazz italiano e internazionale.

Le Parole del Sindaco di Pellezzano

Il sindaco di Pellezzano, Francesco Morra, ha espresso il suo orgoglio nel poter ospitare l’anteprima della sesta edizione del Tirreno Jazz Festival. “È un orgoglio, quest’anno, poter ospitare l’anteprima della sesta edizione del Tirreno Jazz Festival, manifestazione che si sta radicando sempre di più nel territorio,” ha dichiarato. “Sarà questa l’occasione non solo di poter godere di un concerto di alto profilo musicale, ma anche di essere presenti ed attivi in un sistema di rete territoriale che ha sposato il progetto del Tirreno Jazz Festival e che si unisce attraverso la musica.”

Collaborazione con DeArt Progetti

Il consigliere alla cultura del comune di Pellezzano, Marco Rago, ha aggiunto: “Sono sicuro sarà l’inizio di una duratura collaborazione con l’associazione DeArt Progetti, che arricchisce la proposta culturale offerta dal nostro Comune e che permette di far conoscere al vasto pubblico partecipante una location di grande suggestione, quale è il Complesso Monumentale dello Spirito Santo.”

Un Festival Ricco di Eventi e Opportunità

Nel corso degli anni, il Tirreno Jazz Festival ha presentato un’elevata varietà di concerti, coinvolgendo oltre 400 artisti e guadagnandosi un posto di rilievo nel vivace circuito jazz salernitano, rinomato in tutta Italia. Con oltre 50.000 presenze di pubblico nelle sue edizioni, 200 studenti partecipanti ad attività formative, 4 mostre fotografiche, 2 vernissage, 20 masterclass e clinic musicali, per un totale di 100 concerti, il festival ha avuto un impatto culturale significativo in Regione Campania.

Valorizzazione dei Giovani Talenti

Uno degli obiettivi principali del Tirreno Jazz Festival è stato quello di valorizzare giovani talenti sotto i 35 anni, offrendo loro l’opportunità di esibirsi al fianco di artisti di fama internazionale. Questo impegno nel sostenere le nuove generazioni di musicisti è un elemento fondamentale della filosofia del festival, che mira a creare un ponte tra tradizione e innovazione.

Il Programma Itinerante del Festival

La sesta edizione del Tirreno Jazz Festival sarà caratterizzata da un programma itinerante che toccherà diverse località della provincia di Salerno. Questo approccio permetterà di raggiungere un pubblico più ampio e di valorizzare ulteriormente il patrimonio culturale e artistico del territorio. Ogni tappa del festival sarà un’occasione per scoprire nuovi luoghi e per immergersi nelle diverse sfumature del jazz.

Come Arrivare al Complesso Museale – L’Eremo dello Spirito Santo

Per facilitare l’accesso all’evento, è disponibile un servizio di navetta che partirà da Via Cap. Vincenzo Pastore, presso i parcheggi del PalaLongo Capriglia. Le prenotazioni e le informazioni possono essere ottenute contattando il numero +39 331 774 3654. Questo servizio dedicato garantirà un comodo trasporto per tutti gli spettatori, permettendo loro di godere appieno dell’esperienza del festival.

Il Tirreno Jazz Festival continua a crescere e a evolversi, consolidando la sua posizione come uno degli eventi culturali più importanti della regione. L’anteprima estiva con Walter Ricci è solo l’inizio di un’edizione che si preannuncia ricca di sorprese e di momenti indimenticabili. Con il suo programma itinerante, il festival porterà la magia del jazz in tutta la provincia di Salerno, offrendo al pubblico un’esperienza unica e coinvolgente. Non perdete l’opportunità di partecipare a questo straordinario viaggio musicale.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend