fbpx

Kasia Smutniak inaugura la quinta edizione del “Festival del Viaggiatore”

Da venerdì 27 a domenica 29 settembre Asolo ospita la quinta edizione del “Festival del Viaggiatore”, in assoluto il primo evento culturale interamente dedicato al al viaggio inteso non necessariamente in senso fisico e geografico. Ospitato in uno dei borghi più belli d’Italia, Asolo – “la Città dai cento orizzonti”, come la definì Giosuè Carducci  il festival diretto da Emanuela Cananzi veleggia quest’anno nel mare inquieto delle “passioni”, tema portante dell’edizione.

Allo spettatore sarà svelata una Asolo inedita, con l’apertura di luoghi privati e spesso sconosciuti, le dimore storiche appartenute ad alcuni dei suoi più celebri abitanti da Eleonora Duse a Freya StarkRobert Browning, Antonio Canova e Andrea Palladio: alle location degli anni scorsi – Casa DuseCasa Freya StarkVilla Cipriani, Villa Rubini detta il Galero, Villa Fietta Serena Da Rios, Castello Regina Cornaro – si aggiungeranno quest’anno anche quattro dimore storiche mai aperte prima al pubblico, un’esclusiva assoluta per l’edizione 2019 (Villa Contarini degli Armeni, Villa Pergola/Cipressina, La Torricella, la Casa Longobarda).

Ad inaugurare ufficialmente il festival venerdì 27 settembre (ore 21.00) al Teatro Duse l’attrice Kasia Smutniak, in assoluto tra le interpreti più amate del cinema italiano. “Più del cinema, la vita” è il titolo dell’incontro per percorrere, a tutto tondo le passioni dell’artista. A dialogare pubblicamente con lei la giornalista, inviata, direttrice e volto noto ai telespettatori per le sue frequenti apparizioni televisive – in primis nel salotto di Rai 1 “Porta a Porta” – Candida Morvillo.

Sempre nella giornata di apertura, alle 18.00, in programma anche l’incontro-intervista con un atleta d’eccezione, l’esploratore estremo dei deserti Max Calderan, detentore di 13 record mondali, noto per le sue imprese al limite, tra cui le attraversate desertiche in solitaria. Tra gli ospiti anche il giornalista Giuseppe Giulietti, una nota firma della fotografia interazionale come Lorenzo Capellini, particolarmente conosciuto per i suoi ritratti d’autore – basti citare Nelson Mandela, Audrey Hepburn, Ernest Hemingway, Alberto Moravia, Marisa Berenson – che racconterà come la fotografia sia la sua unica, inesauribile passione.

“Passione” ben si coniuga con sentimenti come “gioia” e “felicità”: al festival la giornalista e scrittrice Eliana Liotta, autrice di best seller come La Dieta Smartfood, propone nella giornata di sabato 28 settembre il suo ultimo saggio Prove di felicità, (La Nave di Teseo), dove racconta 25 idee riconosciute dalla scienza per vivere felici. Tra queste, i viaggi.

Non mancherà il tema del piacere con l’illustratrice Giulia Rosa e il suo Graphic Erotism al femminile.

All’insegna delle “passioni” anche gli eventi immersivi per esplorare il mondo del cioccolato, la passione per il  e i suoi riti e quella per il caffè. Due originali momenti saranno anche dedicati all’olfatto: a guidarci il profumiere Leonardo Opali, specialista nel creare fragranze su misura.

Queste solo alcune delle voci che popoleranno la manifestazione. Nell’ambito della kermesse anche l’assegnazione del Premio Segafredo Zanetti città di Asolo “Un libro un film”, primo riconoscimento nazionale dedicato alla narrativa per il cinema. La serata di proclamazione del Premio, fissata per sabato 28, sarà condotta da Maria Concetta Mattei trai volti più noti del TG2, conduttrice e curatrice del magazine di approfondimento settimanale TG2 Storie. A consegnare il premio l’attrice Kasia Smutiak.

Infoline: www.festivaldelviaggiatore.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *