Marilyn Monroe, Frida Kahlo e Rita Levi Montalcini insieme ad Alessandria

Tre opere di Lady Be dedicate a figure femminili assurte, per diversi motivi, ad icone del Novecento.
Sono queste le caratteristiche di “Tre Donne alle Sale d’Arte” l’esposizione organizzata da CulturAle ASM Costruire Insieme, nell’ambito dell’ampio programma di iniziative per il “Marzo Donna 2019” ad Alessandria e che sarà inaugurata giovedì 14 marzo alle ore 18.

Lady Be, giovane artista che ha realizzato l’opera dedicata a Umberto Eco esposta dallo scorso settembre nella la vetrina dell’Informagiovani sotto i portici di Palazzo Comunale, torna ad Alessandria con altri ritratti contemporanei.

Con la particolare tecnica che viene definita «mosaico contemporaneo» e che prevede l’utilizzo di frammenti di oggetti di plastica riciclata per creare assemblaggi, molto simili alla composizione delle tradizionali tessere che costituiscono i mosaici, Lady Be coglie i tratti fondamentali dei volti esaltandone anche la personalità.
Una tecnica, la sua, che può essere definita «sorprendente» nel senso proprio della sorpresa che genera nell’osservatore. È, infatti, necessario avvicinarsi veramente molto per accorgersi che quei tratti somatici così ben raffigurati, che quelle particolari espressioni del viso, che quegli indagati sguardi sono stati ottenuti dall’assemblaggio di pezzi di plastica, non rielaborati e/o ritinteggiati, ma lasciati esattamente come erano in origine ancora carichi di ricordi e di memorie come piccoli giocattoli (bambole, animali o personaggi della fantasia) o parti di oggetti di uso quotidiano. In questa azione di avvicinamento/allontanamento si celebra la cifra inconfondibile di Lady Be.

La stessa tecnica è stata utilizzata per realizzare i ritratti di tre particolarissime figure, tanto diverse tra loro quanto marcatamente espressione di peculiarità proprie dell’essere donna.

È cosi che l’ammiccante serena espressione di Marilyn Monroe, protagonista pop del mondo cinematografico, riproduce senza ombra di dubbi la seduzione della bellezza, mentre lo sguardo rassicurante e la fierezza della postura ben si addicono alla genialità della scienza di una straordinaria Rita Levi Montalcini. La forza e determinazione insieme allo spirito artistico infine, proprio dell’animo femminile, non potevano meglio essere rappresentati che da una determinata e misteriosa Frida Kahlo.

“Con l’inaugurazione ‘Tre Donne’ alle Sale d’Arte – ha commentato Cristina Antoni, presidente di CulturAle ASM Costruire Insieme – si intende arricchire le sale museali di via Machiavelli, nel mese di marzo, di un ulteriore parte espositiva realizzando un corner a tema dedicato alla figura della donna intesa nella sua accezione più ampia, che coniuga diverse eccellenze femminili, protagoniste del 900 , realizzate da una donna giovane e innovativa nel campo dell’arte, Lady Be.”

“Si tratta di un evento che arricchisce ulteriormente il già nutrito programma del Marzo Donna alessandrino – ha concluso l’assessore alle Pari opportunità, Cinzia Lumiera – Un appuntamento dedicato alla cultura che interpreta e fa riflettere su modi diversi, ma ugualmente forti ed efficaci, di intendere ed ‘essere donna’. Tre icone dell’universo femminile di primo ordine, a livello internazionale, alle quali guardare per ispirarsi”

L’esposizione alle Sale d’Arte di Via N. Machiavelli 13 rimarrà aperta al pubblico fino al 28 marzo con i consueti orari da martedì a domenica dalle ore 16 alle ore 19.

Per informazioni è possibile contattare dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 il numero 0131. 234266, oppure l’e-mail [email protected]

Rispondi

Inline
Inline