Oggi in radio: “Radio3 Mondo”, Cuba vota sì al matrimonio omosessuale. Attesa per le elezioni presidenziali in Brasile

Attesa per le elezioni presidenziali in Brasile

Cuba ha votato ‘sì’ per il nuovo Codice di famiglia, un documento di 104 pagine che va a sostituire una legge del 1975. Ora sull’isola saranno legali il matrimonio tra persone dello stesso sesso, l’adozione di bambini da parte di coppie omosessuali e la maternità surrogata. L’isola è diventata così l’undicesimo Paese delle Americhe a consentire il matrimonio tra persone dello stesso sesso, dopo che il 67% ha votato a favore nel referendum di domenica. Si tratta di un diritto già riconosciuto in Argentina, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Stati Uniti, Porto Rico e Uruguay. Mercoledì 28 settembre a Radio3 Mondo in onda alle 11 su Rai Radio 3, Laura Silvia Battaglia ne parlerà con Carla Vitantonio, scrittrice e cooperante, da anni residente a L’Avana. Il Brasile intanto è alle prese con l’ultima settimana di campagna elettorale in vista del primo turno delle presidenziali di domenica 2 ottobre: l’ex presidente Lula è dato vincente nei sondaggi. Una campagna contrassegnata da diffusione di notizie false, un ruolo ancora poco chiaro dei militari e da violenza: un uomo di 39 anni è stato pugnalato a morte in un bar nel nord-est del Brasile da un altro che era entrato nel locale in cerca di elettori per Luiz Inacio Lula da Silva. In vista delle elezioni di domenica, questo è il terzo caso di uccisione di elettori di Lula da parte di sostenitori di Bolsonaro. Se ne parlerà con Luigi Spera, giornalista freelance collaboratore dal Brasile per agenzia Nova e altre testate e autore di “Crimine e Favelas” (ed. Eiffel, 2016).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*