Vai al contenuto

Stasera in tv grande appuntamento con Ghost town. Bodie

Bodie

Stasera in tv grande appuntamento con Ghost town. Bodie

Bodie è una città fantasma situata nella contea di Mono, in California. La città fu fondata nel 1859 durante la corsa all’oro del Comstock Lode e raggiunse una popolazione di oltre 20.000 abitanti nel 1870. Tuttavia, l’estrazione dell’oro iniziò a diminuire nel 1880 e Bodie fu abbandonata nel 1910.

Oggi, Bodie è una città fantasma ben conservata ed è uno dei siti storici più popolari della California. La città è stata dichiarata National Historic Landmark nel 1962 ed è gestita dal Bodie State Historic Park.

Bodie è una città molto pittoresca e offre ai visitatori un’idea di come vivevano le persone durante la corsa all’oro. Le strade della città sono ancora piene di edifici storici, tra cui saloon, banche, negozi e case. La città è anche sede di un museo, che racconta la storia di Bodie e della corsa all’oro del Comstock Lode.

Bodie è una città molto interessante da visitare e offre ai visitatori un’esperienza unica. La città è un ottimo posto per conoscere la storia della corsa all’oro e per vedere come vivevano le persone nel XIX secolo.

L’attore e fotografo Sandro Giordano, partendo da Mammoth Lakes in Sierra Nevada, esplora la contea di Mono in California nel nuovo episodio della serie “Ghost Town”, in onda giovedì 27 giugno alle 20.20 su Rai 5.

L’espressione ghost town, di cui la forma italiana è un calco, emerge nell’inglese americano verso il 1870-1875.

Il termine viene anche usato in senso dispregiativo, parlando di aree dove la popolazione corrente è notevolmente minore di quanto era in passato. Può anche essere utilizzato per descrivere città fantasma parziali, come Tonopah, nel Nevada, o quartieri disabitati, come Love Canal. Esistono città fantasma, come Oatman, in Arizona, o numerosi siti in Egitto, meta di turisti e per cui le entrate economiche del turismo sono necessarie alla sopravvivenza.

Un appuntamento atteso, assolutamente da non perdere.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend