Vai al contenuto

Stasera in tv “L’Aquila, la bellezza della rinascita”

Tra passato e futuro

Stasera in tv "L'Aquila, la bellezza della rinascita"

Sono passati 14 anni dal sisma che il 6 aprile 2009 devastò l’Aquila e spezzò vite, sogni e speranze. Ma la città, come un’araba fenice, è risorta dalle proprie ceneri grazie al coraggio, al carattere dei suoi abitanti e al loro legame ancestrale con la propria terra. Gli aquilani, infatti, non si sono mai arresi, e l’intera comunità continua senza sosta a partecipare al lungo cammino della ricostruzione della città e del suo tessuto sociale. Ne parla il doc di Monica Ghezzi “L’Aquila, la bellezza della rinascita”, in onda domenica 10 dicembre alle 22.15 in prima visione su Rai 5.

Oggi l’Aquila è una città viva e bellissima. La sua storia ricca e profonda emerge tra i vicoli, le piazze, i palazzi ricostruiti e le macerie che talvolta si ergono, all’ improvviso, come spettri, riportandoci con forza a quel tragico giorno che ha cambiato per sempre la città e i suoi abitanti. L’Aquila ha una “doppia anima”, così come la racconta Francesco, giornalista e filmmaker aquilano: da un lato, non si vuole dimenticare e si rimane ancorati al passato nel ricordo delle vittime; dall’altro, si prova ad andare avanti, a guardare al futuro, senza rinnegare, per questo, il dolore che ancora avvolge il cuore di ogni cittadino aquilano.

All’indomani del sisma, una delle leve principali per ripartire è stata quella della cultura e della creazione di un polo di studi superiori di eccellenza internazionale: il “Gran Sasso Science Institute”. Lo racconta con passione Paola Inverardi, l’attuale rettrice che, insieme ad altri docenti universitari, ha dato vita a un progetto visionario che ha fatto ripartire la comunità scientifica e universitaria dell’Aquila.

L’amore indissolubile per la propria città traspare anche dalle parole di Anna, ex ingegnere chimico, che ha abbandonato la sua professione per aprire un caffè letterario nel cuore del centro storico.

Imperdibile.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend