Vai al contenuto

Stasera in tv nuovo appuntamento con Tg2 Dossier

“La passione che rotola”

Stasera in tv nuovo appuntamento con Tg2 Dossier
Un viaggio nel mondo del calcio che conta, quello dei ragazzi, tra valori, passioni e speranze.  Lo propone il reportage di Massimiliano Clarizio “La passione che rotola” per Tg2 Dossier, curato da Francesco Vitale, in onda sabato 22 giugno alle 23.00 e in replica domenica 23 giugno alle 8.00 su Rai 2. Senza volersi rifugiare nel piccolo mondo antico, non si può non ammettere che l’accesso allo sport dei figli è diventato un costo non solo economico, ma anche in termini di tempo. Enormi sono le differenze tra ieri e oggi. E perché in Italia i vivai calcistici, la vecchia leva calcistica, non sforna più talenti? Perché solo il due per cento delle giovani leve riesce ad approdare in modo continuativo nel calcio professionistico? Il sistema italiano prevede educatori e tecnici all’altezza? Un ragazzo siciliano o sardo o calabrese ha le stesse possibilità di emergere come un suo coetaneo del centro nord? E ancora: quale deve essere il ruolo sano dei genitori? Risponderanno a queste domande presidenti di società importanti, ex calciatori di alto lignaggio, dirigenti e tecnici delle selezioni giovanili. Si vedrà, inoltre, come i talenti vengono oggi selezionati attraverso l’intelligenza artificiale, con un algoritmo. Ma soprattutto si potranno ascoltare le parole d’amore per la palla che rotola dei mini-calciatori.

Il Campionato Primavera 1, istituito nel 1962 come Campionato Primavera, comprende tutte le migliori squadre giovanili delle società iscritte alla Serie A, alla Serie B e alla Serie C, le quali hanno l’obbligo di presentare una formazione. Gli atleti devono essere di età compresa tra i quindici e i diciotto anni, con l’aggiunta di alcuni fuoriquota variabili a seconda della stagione. Esiste anche una Coppa Italia Primavera e una Supercoppa Primavera. Il vincitore di tale competizione ha il diritto di partecipare alla UEFA Youth League dell’anno successivo.

Appuntamento assolutamente da non perdere.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend