fbpx

ValdarnoCinema Film Festival: il programma di oggi

ValdarnoCinema Film Festival: il programma di oggiEntra nel vivo la 39esima edizione del ValdarnoCinema Film Festival uno dei concorsi cinematografici più antichi in Italia che quest’anno si avvale della direzione artistica di Paolo Minuto e che vedrà presiedere la giuria delle opere in concorso la regista afghana Diana Saqeb, coadiuvata dai critici cinematografici Emanuela Genovese e Roberto Silvestri. L’omaggio a Nino Manfredi, nell’anno del centenario della nascita, prosegue Giovedì 7 ottobre con la presentazione del libro Alla ricerca di Nino Manfredi alla presenza dell’autore Andrea Ciaffaroni e della figlia Roberta Manfredi alla Casa della Cultura Palomar alle ore 17:00. Alle 18:30 tutti in Sala al Teatro Masaccio per proseguire la visione dei cortometraggi in  concorso: May I have this seat? del pluripremiato regista pakistanoamericano Tabish Habib, a seguire Melina del regista italiano David Valolao e infine The wedding cake della regista e scrittrice italiana che vive in Svezia Monica Mazzitelli. Alle 19.00 si aprirà il concorso dedicato ai  lungometraggi con la  proiezione di Palazzo di giustizia di Chiara Bellosi: il film racconta di una giornata di ordinaria giustizia in un grande tribunale italiano con tutta la vita che si muove all’interno tra imputati, vittime, testimoni e il rituale della giustizia. Alla presenza del regista, Alessandro Rossellini, alle 21:30 proiezione di The Rossellinis, opera in concorso nella sezione lungometraggi: un documentario scritto, sceneggiato e diretto dal nipote del celebre regista italiano che a 55 anni decide di girare il suo primo film affrontando con ironia la saga dei Rossellini e obbligando i parenti a un’impossibile terapia davanti alla macchina da presa.

ALLA RICERCA DI NINO MANFREDI

C’è stato un tempo un ristrettissimo manipolo di artisti definiti i “colonnelli” della commedia all’italiana: da una parte SordiGassman e Tognazzi. Dall’altra Nino Manfredi. Rispetto ai primi tre, come scrisse Gian Luigi Rondi, Manfredi è sempre stato il contrario del mattatore “vietandosi di dominare la scena (e poi lo schermo), ma imponendosi molto di più con il garbo e addirittura i silenzi che non con la spavalderia”. Tutti e quattro immensi talenti, si distinguevano per indole e taglio recitativo, ma oggi sono tutti e quattro accomunati da un triste e inimmaginabile destino: l’oblio. Con questa biografia, in occasione dei 100 anni dalla nascita di Manfredi, l’autore Andrea Ciaffaroni prova a ristabilire l’ordine delle cose almeno per il grande attore ciociaro, dando il proprio contributo, grazie a un’opera ambiziosa, per riportarne alla memoria la vita e la carriera e soprattutto il grande contributo al cinema italiano.
Questa biografia imponente, realizzata grazie anche al contributo del Centro Sperimentale di Cinematografia e impreziosita da quasi 150 foto rare (e molte inedite) provenienti anche dall’archivio personale della famiglia Manfredi, è frutto di numerosissime interviste e lunghe indagini condotte in decine di archivi dove, tra il recupero di soggetti inediti e altre primizie, Ciaffaroni offre agli studiosi, ai fan e ai lettori tutti un’opera unica per riscoprire l’uomo e soprattutto l’artista che fu Nino Manfredi.
In cinquant’anni di carriera – come attore, cantante, regista, autore – ha sempre messo la propria sensibilità e la propria recitazione misurata e piena di sfumature al servizio della gente comune, raccontandone difetti e virtù, in film memorabili come Il padre di famiglia, La ballata del boia, Straziami ma di baci saziami, Per grazia ricevuta, Pane e cioccolata, Il giocattolo, Nellanno del Signore. Questo libro ne racconta il lungo percorso artistico, dall’Accademia d’Arte Drammatica alle prime esperienze teatrali con Orazio Costa ed Eduardo De Filippo, dagli esordi al Varietà, fino alla radio, al cinema e alla TV, senza trascurarne la vita privata. Non a caso la sua storia è raccontata anche attraverso la voce della moglie Erminia, dei suoi colleghi, nonché ricorrendo anche alla critica dell’epoca.

Questa biografia, realizzata con l’amichevole quanto preziosa collaborazione di Carlo Amatetti, è anche arricchita dagli interessantissimi contributi di Alberto Anile e Alberto Crespi, due dei più illustri critici italiani.

 

Andrea Ciaffaroni

Nato a Roma nel 1982, è scrittore, consulente editoriale e custode di uno smisurato archivio personale sulla comicità che da anni è una fonte preziosa per la stesura di libri in tema. Ha collaborato con Sagoma per le edizioni italiane dell’autobiografia di Richard Pryor e della biografia di John Belushi, nonché dei libri su Stanlio e Ollio scritti da John McCabe. Ha scritto le biografie In arte Peter Sellers (2018), e, in coppia con Sandro Paté, Cochi e Renato, la biografia intelligente (2019). Alla ricerca di Nino Manfredi è la sua terza opera.

 

Carlo Amatetti

Nato a Milano nel 1970, è editore, scrittore, traduttore, esperto in comunicazione e linguaggio umoristico e, in quest’opera, anima nera dell’autore…

 

Titolo: Alla ricerca di Nino Manfredi

Pagine: 448

Foto: 140 colori e b/n

Prezzo: € 25,00

Collana: Di Profilo

ISBN: 9788865061251

 

Sagoma è l’unica casa editrice italiana specializzata in storia della comicità e dello spettacolo e narrativa umoristica. Pubblica per l’Italia, tra gli altri, i libri di  Gene Wilder, Mel Brooks, Monty Python, Richard Pryor e Jerry Lewis.

CORTOMETRAGGI IN CONCORSO

MAY I HAVE THIS SEAT?

di Tabish Habib

 

Sinossi

Una giovane e ribelle donna incinta sta viaggiando in autobus per incontrare il proprio medico quando scoppia in un alterco con un padre conservatore lungo le fumose strade di Lahore.

 

Biografia

Tabish Habib è un pluripremiato regista pakistanoamericano. E’ laureato presso l’Università di San Francisco con un Master of Arts in Film & Television Production alla Met Film School situata nei prestigiosi Ealing Studios di Londra. Tabish ha più di 8 anni di esperienza come regista in numerosi settori (pubblicità, istruzione, moda, giornalismo, sport e musica). È cofondatore e direttore creativo di Piphany Productions, una società di produzione multimediale con sede a Lahore, in Pakistan. Tabish ha lavorato nel settore multimediale negli Stati Uniti, Regno Unito, Pakistan e Emirati Arabi Uniti.

 

MELINA

di David Valolao

 

Sinossi

Sola e con una straordinaria forza di volontà, Melina ha scelto di intraprendere un viaggio nell’ignoto sacrificando la propria famiglia per difendere la Santa Madre Terra. La spazzatura che ha invaso ogni angolo del mondo è l’espressione e la conferma dell’agire umano contro natura, il movimento di Melina è un operare demiurgico per riportare luce nel cuore delle persone e per portare fisicamente ordine nel disordine quotidiano. Un documentario che racconta il lavoro umile e silenzioso di una donna che ha dato la sua vita per il prossimo.

 

Biografia

David Valolao (Chiavari, 28/12/1989) è Laureato in Grafica e Design presso l’Accademia di Belle arti di Genova. Scopre la passione per lo storytelling e la regia cinematografica all’età di vent’anni. Il suo primo corto è stato “Exit”, un thriller. Nel 2015 riceve dal premio Oscar Gabriele Salvatore il Tim Vision Web Film Award per il corto “L’anima nascosta”. Nel 2017 scrive e dirige il pluripremiato “Una partita ai confini del mondo” pubblicando la sceneggiatura con Edizioni Progetto Cultura, sempre nello stesso anno si iscrive al corso di Laurea in Filosofia. Nel 2020 realizza il corto documentario “Melina” scrivendo parallelamente la biografia sulla vita e il lavoro di una donna audace ancora da scoprire.

 

 

THE WEDDING CAKE

di Monica Mazzitelli

 

Sinossi

Una giovane donna è costretta a prostituirsi per saldare i debiti dell’ex marito. Il suo destino è narrato attraverso le miniature Playmobil e una torta nuziale.

 

Biografia

Monica Mazzitelli è una regista e scrittrice italiana che vive in Svezia. Ha all’attivo venticinque tra cortometraggi di fiction, documentari e video musicali selezionati in oltre 130 festival cinematografici, ricevendo notevoli consensi e ca. una cinquantina di riconoscimenti internazionali.

LUNGOMETRAGGI IN CONCORSO

PALAZZO DI GIUSTIZIA

Regia: Chiara Bellosi

 

Sinossi

Il film racconta di una giornata di ordinaria giustizia in un grande tribunale italiano.

Al centro, nel cuore del palazzo, c’è un’udienza: sul banco degli imputati un giovane rapinatore e il benzinaio che, appena derubato, ha reagito, sparato e ucciso l’altro, giovanissimo, complice. C’è il rituale, c’è un linguaggio, ci sono le toghe. Gli interrogatori, le prove, i testimoni. Ma noi vediamo anche (o soprattutto?) quello che sta fuori:

i corridoi, gli uffici, il via vai feriale del tribunale, il rumore, il disordine.

Le famiglie degli imputati e delle vittime, fuori, in attesa.

 

Biografia

Chiara Bellosi è diplomata in Drammaturgia presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica “P. Grassi”. Alterna lavori vari ed eventuali con lavori di scrittura teatrale, cinematografica e narrativa.

THE ROSSELLINIS

Regia: Alessandro Rossellini

 

Sinossi

Roberto Rossellini è stato un genio del cinema e un padre spiccatamente anticonformista. I suoi amori hanno riempito le prime pagine dei giornali di tutto il mondo, scandalizzando la rigida morale degli anni Cinquanta e dando alla luce una famiglia numerosa, orgogliosamente multietnica e decisamente allargata. Alessandro, primo nipote del grande regista, ha avuto una carriera traballante da fotografo e un lungo passato di tossicodipendenza. Come primo nipote di un genio, non si sente all’altezza del cognome. Decide così di girare a 55 anni il suo primo film, affrontando con ironia la saga dei Rossellini e obbligando i parenti a un’impossibile terapia familiare davanti alla macchina da presa.

 

Biografia

Nipote di Roberto, è il risultato della breve relazione tra Renzo e Kathrine, una ballerina afroamericana. Cresciuto a Roma da sua nonna Marcella, si trasferisce a New York dove lavora un po’ nel cinema e molto nella fotografia di moda. Dopo un viaggio all’inferno come tossicodipendente, trasforma questa esperienza in un sostegno per gli altri, lavorando in alcune strutture che si occupano di dipendenze. Come tutti i Rossellini, anche lui ha due matrimoni alle spalle e due figli da mantenere.

Tutti gli eventi si svolgono al Cinema Masaccio di San Giovanni Valdarno. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti con presentazione di greenpass.

Per maggiori informazioni:

Segreteria Valdarnocinema Film Festival:

[email protected] – +39 055 940943

Cinema Masaccio: + 39 055 945189

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend