Vai al contenuto

Stasera in tv arriva “Sissi, la giovane imperatrice”

In prima serata per il ciclo “Tutti pazzi per Sissi”

Stasera in tv arriva "Sissi, la giovane imperatrice"

L’amatissima principessa d’Austria prende posto sul trono: martedì 9 luglio alle 21.20 Rai 3 trasmette “Sissi, la giovane imperatrice”. Nel 1854 la giovane Elisabetta di Baviera ha sposato l’imperatore Francesco Giuseppe d’Asburgo. La zia di quest’ultimo s’intromette nelle faccende dei giovani sposi, considerandoli troppo inesperti per mandare avanti famiglia e affari di corte. Quando nasce Sofia, la prima bambina della coppia, viene allontanata dalla madre, che non se ne fa una ragione e torna dalla sua famiglia a Monaco. Il marito dovrà far pace con lei e intanto occuparsi dell’impero. Seconda puntata di un ciclo fortunatissimo, che ha appassionato spettatrici e spettatori in tutto il mondo, per sognare nel cuore di un’Europa anche allora non poco agitata, con una scintillante Romy Schneider.
Nonostante non ne fosse convinta, Romy Schneider fu fortemente influenzata dalla madre nell’intraprendere la carriera cinematografica. Apparve per la prima volta sullo schermo all’età di soli 15 anni, nel film Fiori di lillà (1953) di Hans Deppe. Ottenne il suo primo successo l’anno successivo con L’amore di una grande regina (1954) di Ernst Marischka, un film sulla giovinezza della Regina Vittoria, dove venne accreditata con il nome d’arte di Romy Schneider, prendendo quindi il cognome della madre, e non quello del padre, che era Albach-Retty. Il ruolo della baronessa Lehzen, fedele governante della regina Vittoria, venne interpretato proprio da Magda, che durante la prima parte della carriera della figlia, ricoprirà più volte il ruolo di madre e zia in film successivi, tra cui i più famosi sono quelli della trilogia di Sissi, dedicati all’Imperatrice d’Austria Elisabetta. Prodotti nel triennio 1955-1957, le pellicole consentirono a Romy Schneider di ottenere un’immensa popolarità, grazie alla freschezza e all’ingenuità che l’attrice seppe infondere nel personaggio. Ancora oggi i tre film sono riproposti spesso in televisione, a dimostrazione del loro successo.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend