fbpx

Al via da domani a Roma il BIOPIC FEST

Al via da domani a Roma il BIOPIC FESTTorna, dal 23 al 28 settembre, la 3a edizione del BiopicFest. Il Festival si propone di promuovere tematiche sociali attraverso la selezione di 38 opere di genere biopic e si svolgerà nel cuore di Roma, all’interno di Villa Borghese, presso la Casa del Cinema e il Cinema dei Piccoli riconosciuto come il cinematografo più piccolo del mondo dalla Guinnes World Records Ltd.

La 3a edizione del BiopicFest comprende in selezione documentari, lungometraggi di finzione e cortometraggi.
Tutti i film in concorso saranno trasmessi in diretta anche nella sala cinematografica virtuale di MyMoviesBiopicFest Live per raggiungere il pubblico e coinvolgerlo prima durante e dopo la proiezione attraverso una chat in cui condividere con gli altri compagni di sala opinioni e riflessioni. In questo modo, anche chi impossibilitato a partecipare fisicamente al festival potrà diventare spettatore attivo e votare ogni film al termine della proiezione.

Venerdì 23 settembre, OnSite al Cinema dei Piccoli e OnLine su MyMovies, si parte alle 16.00 col documentario, in anteprima regionale, Into the Ice di Lars Ostenfeld (Danimarca, Germania), alla presenza del regista e di Massimo Frezzotti, Ordinario di Geografia Fisica e Geomorfologia presso il Dipartimento di Scienze dell’Università Roma Tre. Responsabile dal 2002 al 2010 del Laboratorio per le osservazioni climatiche, dal 2010 al 2011 Coordinatore delle attività di ricerca nelle aree polari, dal 2011 al 2013 Responsabile dell’Unità Tecnica Antartide e dal 2013 al 2015 assistente al Direttore Generale dell’ENEA. Presidente del Comitato Glaciologico Italiano dal 2015. Componente della Commissione Scientifica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Ha partecipato a 14 spedizioni in Antartide e come Responsabile di Progetti internazionali nelle ultime 9 spedizioni. Svolge attività come referee delle principali riviste internazionali, report di organismi Internazionali e per le principali testate giornalistiche e televisive sulle tematiche riguardanti i cambiamenti climatici nelle aree polari e montane.
Gli ospiti introdurranno un viaggio alla scoperta del ghiaccio e del segreto che nasconde sul nostro futuro.  Seguendo tre dei principali glaciologi al mondo in spedizioni scientifiche pionieristiche verso e all’interno della calotta glaciale della Groenlandia. Dorthe Dahl-Jensen, Jason Box e Alun Hubbard  sono impegnati a raccogliere nuovi dati fondamentali per aiutarci a rispondere ad alcune domande chiave del nostro tempo: quanto rapidamente si sta sciogliendo il ghiaccio? Quanto velocemente si sta alzando il livello del mare? Quanto tempo ci rimane per cambiare il corso di questi eventi? Gli scienziati sono di fronte un dilemma: mentre raccolgono nuove prove di una verità scomoda, le persone al potere non sono disposte ad agire per evitare che la Terra muoia. Il film offre immagini mozzafiato di un luogo che presto non sarà più come lo conosciamo ora.

Seguirà alle 18.00 il toccante documentario, sempre in anteprima regionaleIf you are a man di Simon Panay (Burkina Faso, Francia); Ambientato nella miniera d’oro di Perkoa in Burkina Faso, è la storia del tredicenne Opio che lavora nei terreni guadagnando solo un sacco di pietre al mese. Suo padre vuole che vada a scuola, ma non può permettersi la retta. Opio deve trovare i soldi da solo e l’unico modo per farlo è chiedere al suo capo una promozione: il diritto di scendere nelle gallerie sotterranee che tanto lo spaventano.

Dalle 19.45 alle 21.00 sarà la volta dei cortometraggi– in anteprima italianaBad suns di Kevin Ryan (Stati Uniti);e Turning man – 81 rpm di Robin Trouillet (Germania) e Joey di William Ash e Andrew Knott (Regno Unito); in anteprima regionale seguiranno: Marko di MarkoSantic (Croazia); The boy and the mountain di Santiago Aguilera & Gabriel Monreal (Cile).

 

Chiude la giornata la proiezione del primo lungometraggio in concorso, alle 21.15 – in anteprima regionale – Hive di Blerta Basholli (Kosovo, Svizzera, Albania, Macedonia)che sarà ospite in sala insieme al Ministro Consigliere dell’Ambasciata del Kosovo a Roma Bejtullah Destani, studioso ed editore di molti libri di interesse albanese e balcanico. Fondatore del Centro Studi per l’Albania con sede a Londra. Consulente e collaboratore speciale dell’Istituto di Studi Albanesi e Protestanti.

Hive è la storia di Fahrije, che  dopo la scomparsa del marito durante la guerra del Kosovo, cerca di portare avanti la famiglia costruendo una piccola impresa. Nella sua battaglia contro la società patriarcale in cui si trova a vivere, dovrà decidere se fermarsi e aspettare il ritorno del marito o continuare con la strada che ha intrapreso. Basato su eventi reali, il film racconta la storia di una donna che affronta pregiudizi e incertezze mentre ispira le altre donne della sua comunità a prendere il controllo del proprio destino con perseveranza e ingegnosità.

A giudicare le opere in concorso una per lungometraggi di finzione e documentari: la produttrice creativa Adele dell’Erario, la regista Mujah Maraini-Melehi, il giornalista Stefano Coccia, lo sceneggiatore & regista Matteo Scifoni, il produttore Xavier Guerrero, la regista Victoria Yakubov, il montatore & filmmaker Alessandro Giordani, la regista Marisa Vallone.
Per la sezione cortometraggi: la direttrice di Festival Francesca Castriconi, il regista Alessandro Grande, il direttore della fotografia Davide Manca, il regista Guido Casale.

Il BiopicFest è prodotto e programmato da MescalitoFilm con il sostegno della Regione Lazio, con la collaborazione di Arte Settima, Associak Distribuzione, Giordani Studio, Doc/It – Associazione Documentaristi Italiani, Casa del Cinema e Cinema dei Piccoli. Media partner UAM.TVMYmovies e CineClandestino. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend