fbpx

Il film del giorno: “Allied – Un’ombra nascosta” (su Iris)

Il film del giorno: "Allied - Un'ombra nascosta" (su Iris)Oggi vi consigliamo Allied – Un’ombra nascosta, in onda su Iris (canale 22 del digitale terrestre) alle 21.00.

Nel 1942, il comandante Max Vatan (Brad Pitt) e l’agente francese Marianne Beausejour (Marion Cotillard) sono incaricati di uccidere un ambasciatore tedesco nel corso di un evento mondano a Casablanca.
I due, fingendosi consorti, riescono ad introdursi al ricevimento senza destare sospetti e a portare a termine la missione.
Tra Max e Marianne nasce un autentico sentimento e i due si trasferiscono a Londra, dove convolano a nozze e hanno una figlia, Anna. I superiori di Max, tuttavia, sono certi che Marianne stia mentendo. Secondo i vertici militari la donna sarebbe una spia tedesca che, dopo aver rubato l’identità della vera Marianne Beausejour, uccisa a Dieppe nel 1941, si sarebbe prestata alla missione in Marocco per uccidere il generale su ordine di Hitler.
Per dimostrare che la donna è una doppiogiochista, i superiori chiameranno casa Vatan alle 23:07 e Max scriverà su un foglio delle false informazioni, così da poter costatare se Marianne stia effettivamente passando le informazioni degli Alleati alle truppe tedesche.
Sconcertato dalla terribile ipotesi che sua moglie lo stia raggirando, Max si mette alla ricerca di prove inconfutabili che dimostrino la sua innocenza. Vatan parte immediatamente alla volta della Francia, in cerca delle persone che avevano lavorato sotto copertura con la donna nel 1941.
Grazie alle sue ricerche, Max scopre che tutti ricordavano Marianne per le sue straordinarie doti musicali, dal momento che aveva distratto gli esponenti nazisti suonando egregiamente la Marsigliese, nel bel mezzo di una festa in onore del regime. Tornato a Londra, Max decide di utilizzare quest’informazione per mettere alla prova sua moglie, diviso tra l’amore che nutre per lei e la sua lealtà alla patria…

Perché vedere questo film

Mix di spionaggio, mélo, guerra e thriller con continui richiami, soprattutto nella prima parte, al mitico “Casablanca” di Michael Curtiz. Suggestiva l’ambientazione e buono l’intreccio narrativo. A tratti un po’ troppo ricca di immaginazione la ricostruzione storica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend