fbpx

La Fondazione Cini rende omaggio a Borges nel centenario dantesco con uno spettacolo itinerante e inedito

La Fondazione Cini rende omaggio a Borges nel centenario dantesco con uno spettacolo itinerante e inedito Il 2021 è l’anno di Dante e per ricordare il grande poeta l’Istituto per il Teatro e il Melodramma, diretto da Maria Ida Biggi, ha promosso la realizzazione di uno spettacolo incentrato sui Nove saggi danteschi di Jorge Luis Borges all’interno suggestivo Labirinto che la Fondazione Giorgio Cini ha intitolato allo scrittore argentino esattamente dieci anni fa. La performance Per i sentieri dell’antico giardino. Dante al labirinto Borges a cura di Paola Bigatto e Meredith Airò Farulla ha visto protagonisti gli allievi attori dell’Accademia Teatrale Carlo Goldoni di Venezia e verrà pubblicata il 14 giugno alle ore 17.00 sul canale YouTube della Fondazione Cini.

Lo spettacolo itinerante che l’Istituto ha organizzato all’interno del Labirinto Borges nell’anno del centenario dantesco – e delle ricorrenze dei 70 anni della Fondazione Giorgio Cini e dei 10 anni dall’inaugurazione del Labirinto – è perfettamente coerente con gli obiettivi perseguiti dal nostro Istituto, ovvero la promozione e la divulgazione del sapere teatrale” afferma la prof.ssa Maria Ida Biggi.

Gli scritti di Borges su Dante sono illuminanti, sollecitano, stimolano il pensiero e per questo motivo abbiamo scelto il Labirinto Borges della Fondazione Cini per celebrare Dante in occasione del suo anniversario” spiega la curatrice Paola Bigatto.

Lo spettacolo itinerante ha visto la partecipazione degli allievi del secondo anno dell’Accademia Teatrale Carlo Goldoni di Venezia, Scuola dello Stabile del Veneto, che si sono misurati anche con la declamazione di alcuni frammenti dei canti della Divina Commedia. La collaborazione con l’Accademia Teatrale ha portato negli anni ad esiti molto interessanti e costituisce un’occasione importante di collaborazione con una scuola di formazione per i giovani del territorio. Gli allievi attori coinvolti sono: Antonio Giuseppe Bia, Daniele Boccardi, Lisa Boni, Giada Capecchi, Stella Capelli, Francesco Lunardi, Cristiano Moioli, Susanna Re, Ottavia Sanfilippo, Chiara Trevisi e Sara Verteramo.

Lo spettacolo è stato curato da alcuni docenti dall’Accademia Teatrale Carlo Goldoni di Venezia, ente di formazione nato da un accordo di programma tra Regione del Veneto e Teatro Stabile del Venezia, con Accademia Teatrale Veneta come partner di progetto e co-finanziata dal Fondo Sociale Europeo e dalla Regione del Veneto nell’ambito della DGR 1037/2018.

Per restare aggiornati sulle attività della Fondazione Giorgio Cini si consiglia di consultare il sito web, i canali social e di iscriversi alla newsletter ufficiale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend