fbpx

Oggi in Radio: A “Radio3Mondo” una vittoria per gli agricoltori indiani – Roberto Zichittella ospita lo scrittore e giornalista Carlo Pizzati

Oggi in Radio: A "Radio3Mondo" una vittoria per gli agricoltori indiani - Roberto Zichittella ospita lo scrittore e giornalista Carlo PizzatiLa corte suprema dell’India ha sospeso «fino a nuova comunicazione» l’entrata in vigore di tre leggi relative alla liberalizzazione del commercio agricolo, approvate a fine settembre dal governo del primo ministro Narendra Modi e molto contestate dagli agricoltori. Da mesi i contadini e i commercianti che protestano chiedono che le leggi vengano abrogate, ma secondo quanto ha detto uno degli avvocati la sospensione della loro introduzione è già «una vittoria per gli agricoltori». Le nuove leggi prevedono che i contadini e i commercianti abbiano la libertà di vendere e acquistare merce senza vincoli di prezzo, non più soltanto sui mercati regolamentati dallo stato (i cosiddetti “mandis”) e nelle sedi fisiche previste dalle varie legislazioni statali, ma anche con il coinvolgimento diretto dei privati.
Roberto Zichittella ne parlerà venerdì 22 gennaio alle 11 a Radio3Mondo con Carlo Pizzati, scrittore e giornalista, collaboratore dall’Asia per la Stampa e la Repubblica e autore del libro “la Tigre e il drone” sui cambiamenti in Asia negli ultimi 10 anni.
Nel corso della puntata nelle #Interferenze di Andrea Borgnino si andrà in Portogallo, dove è in atto un dibattito sull’aumento della quota della musica portoghese – dal 25 al 30 per cento – che verrà trasmessa per radio. L’Associazione portoghese di radiodiffusione si è detta indignata da questa misura, accusando il governo di voler interferire nella programmazione radiofonica.
E ancora di Portogallo si parlerà con Marcello Sacco, giornalista freelance residente a Lisbona da più di 15 anni. Migliaia di elettori portoghesi, in quarantena o confinati nelle case di riposo, voteranno per le elezioni presidenziali del 24 gennaio grazie a dei volontari che raccoglieranno le schede porta a porta. Il paese inoltre sta affrontando il suo momento più difficile dall’inizio della pandemia, e da inizio gennaio la terza ondata di coronavirus ha portato in pochi giorni il sistema sanitario al suo limite.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend