Vai al contenuto

Oggi in tv arriva “Dentro le Note” con Roberto Prosseda

La musica di Muzio Clementi e Alfredo Casella

Oggi in tv arriva "Dentro le Note" con Roberto Prosseda

Dall’Auditorium San Gottardo di Asolo, Roberto Prosseda presenta la musica pianistica italiana, con esecuzioni dal vivo degli studenti del Conservatorio di Rovigo. Ogni puntata è dedicata a un diverso compositore: Clementi, Casella, Malipiero, Castelnuovo-Tedesco, Omizzolo, Dallapiccola, Morricone, Lombardi. Le prime due puntate – in onda mercoledì 17 luglio dalle 17.25 su Rai 5 – sono dedicate a Muzio Clementi e Alfredo Casella. Interpreti, Francesca Antonucci, Ylenia Volpe, Carlo Alberto Bacchi, Siwen Chen, Tianyu Yu, Pietro Vaccari, Cataldo Gattuso, Marina Miani, Alessio Santolini, Nicola Rigato, Adriano Murgia, Andrea Mariani, Alessandro Riccardi. Regia di Daniele De Plano.

Prosseda si è affermato in vari concorsi nazionali (Rendano, 1993, Premio Venezia, 1995) e internazionali (Schubert di Dortmund nel 1997, Casagrande di Terni nel 1998, Micheli di Milano nel 2001).

Ha iniziato la carriera concertistica come interprete di musica italiana del Novecento, incidendo l’integrale pianistica di Petrassi (Foné, 2000) e di Dallapiccola (Naxos, 2001), ed eseguendo numerosi brani pianistici di autori contemporanei, molti dei quali gli hanno dedicato delle composizioni (Carlo Boccadoro, Nicola Campogrande, Aldo Clementi, Michele dall’Ongaro, Ivan Fedele, Giorgio Gaslini, Luca Lombardi, Ennio Morricone, Marcello Panni, Nicola Sani, Alessandro Solbiati, Roberta Vacca).

Ha riscoperto ed eseguito più di cinquanta brani inediti di Mendelssohn in prima esecuzione mondiale, in sale quali la Wigmore Hall di Londra, la Philharmonie di Berlino, la Gewandhaus di Lipsia.

Ha suonato come solista con l’Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma, la Filarmonica della Scala di Milano (Concerto per pianoforte e orchestra K 271 di Mozart nel 2001 al Teatro alla Scala), la Royal Liverpool Philharmonic, i Berliner Symphoniker, la Mozarteum Orchestra, la London Philharmonic Orchestra, e la New Japan Philharmonic.

I suoi impegni discografici hanno proseguito il suo percorso  nel repertorio mendelssohniano, fino a completarne l’incisione di tutta la produzione pianistica, registrati tra il 2005 e il 2014.

Un appuntamento importante, atteso, assolutamente da non perdere.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend