Vai al contenuto

Parte la seconda edizione di FONDO. Il network per la creatività emergente coordinato da Santarcangelo dei Teatri

Parte la seconda edizione di FONDO. Il network per la creatività emergente coordinato da Santarcangelo dei Teatri Parte la seconda edizione di FONDO. Il network per la creatività emergente coordinato da Santarcangelo dei TeatriAl via la seconda edizione di FONDO, a un anno esatto dal lancio della prima progettualità della rete dedicata allo sviluppo produttivo e alla crescita di artistə emergenti, nata per iniziativa di Santarcangelo dei Teatri e che coinvolge ad oggi 16 partner italiani, con l’obiettivo di sostenere le fasi di ricerca di progetti performativi che per loro natura richiedono lunghi tempi di creazione. Il programma prevede un supporto economico di 20.000€ dedicato alla ricerca artistica di ogni artista, un totale di 50 giornate di residenza a progetto e ospitate dai partner, la partecipazione di artistə e compagnie selezionate ad almeno 4 workshop/masterclass nell’arco di un anno e guidati da autrici e autori internazionali, prezioso momento di consulenza drammaturgica e confronto con la scena europea: uno sguardo esterno affidato a compagnie vicine ai linguaggi proposti nei lavori supportati.

La seconda edizione parte ufficialmente in occasione di enough not enough, la 53esima edizione di Santarcangelo Festival, con il talk che avrà luogo venerdì 14 alle ore 15 presso il Cortile della Scuola Elementare Pascucci. Questa edizione del Festival vedrà anche il debutto delle due nuove produzioni di Emilia Verginelli e Agnese Banti, artiste selezionate per prima edizione di FONDO, che presenteranno il risultato del lavoro svolto nell’ultimo anno. Lourdes di Emilia Verginelli è una conversazione, una serie di dialoghi accaduti nel tempo: testimonianze, interviste, voci tangibili da cui partire per un’osservazione clinica di un fenomeno, di un’esperienza per certi versi sorprendente che ha segnato la sua vita dai 18 ai 28 anni, come volontaria (13, 14 e 15/07). Speaking Cables. Dispositivo coreografico per voce, cavi e altoparlanti di Agnese Banti è una partitura che si articola in monologhi, cori, dialoghi e silenzi grazie a una coreografia che unisce le esperienze della musica acusmatica e della sound art (13, 14 e 15/07).

In occasione della seconda edizione, FONDO ha visto l’ingresso di tre nuovi partner: Lavanderia a Vapore di Torino, una casa della danza e un centro di ricerca per la sperimentazione artistica contemporanea gestita da Fondazione Piemonte dal Vivo; SCARTI Centro di Produzione Teatrale d’Innovazione della Liguria che gestisce e cura la programmazione di alcuni spazi teatrali e culturali nella provincia della Spezia e di Massa Carrara; Fuorimargine, l’unico centro di produzione di danza e arti performative della Sardegna, con sedi a Cagliari e Nuoro. Insieme i 16 partner hanno definito la short list di questa edizione: Aurelio Di Virgilio, Elena Rivoltini, Giovanfrancesco Giannini, Gloria Dorliguzzo, madalena reversa, Marina Donatone, Michele Ifigenia Colturi, Vashish Soobah.

Ad essere selezionatə, infine, sono statə Vashish Soobah ed Elena Rivoltini. Vashish Soobah (1994) è un artista visivo, filmmaker e documentarista nato in Sicilia da genitori mauriziani cresciuto in Brianza e attualmente di base a Milano. Si è laureato in Media Design ed Arti Multimediali (2018) presso NABA e ha ottenuto un Master in Moving Image & Artist’s Film presso Goldsmiths, University of London (2019). Nella costruzione dei suoi lavori parte sempre dalla sua condizione di in-between, ovvero quella di essere in mezzo tra due culture, quella italiana e quella mauriziana. La sua pratica verte attorno al concetto di memoria e migrazione, sul significato di casa e di identità, sulla spiritualità e sulle questioni legate alla diaspora mauriziana attraverso narrazioni biografiche e personali. Elena Rivoltini (1994) è performer, attrice, cantante e sound artist. Si diploma nel 2017 presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano e porta avanti parallelamente gli studi musicali specializzandosi in polifonia vocale antica e musica elettronica. Debutta a teatro lavorando come performer per Bob Wilson in Odyssey (2016) e dal diploma ad oggi ha lavorato come interprete nel mondo del teatro di parola, del teatro danza, della performance e del teatro musicale. Parla cinque lingue – italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e cura un archivio di glossolalie. Indaga la voce, la propriocezione sottile del corpo e la respirazione per creare drammaturgie scenico-sonore e progetti site-specific.

FONDO è un progetto coordinato da Santarcangelo dei Teatri e sviluppato con:
AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali
Centrale Fies
ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione Fondazione / Teatro Nazionale
Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee
Fondazione I Teatri – Reggio Emilia
Fuorimargine / Centro di produzione della danza in Sardegna
L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino | Centro di Residenza Emilia-Romagna
Lavanderia a Vapore / Fondazione Piemonte dal Vivo
OperaEstate Festival Veneto / CSC Centro per la Scena Contemporanea
Ravenna Teatro
SCARTI Centro di Produzione Teatrale d’Innovazione della Liguria
Teatro Pubblico Campano
Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura
Teatro Stabile dell’Umbria
Triennale Milano Teatro

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend