fbpx

Ad Inventa Un Film per i lungometraggi Il Caso Braibanti e Governance – I corti degli studenti delle scuole denunce ambientali e temi sociali

Ad Inventa Un Film per i lungometraggi Il Caso Braibanti e Governance -i corti degli studenti delle scuole denunce ambientali e temi socialiProsegue la 24 esima edizione di Inventa un Film, a Lenola, in provincia di Latina, il festival ideato e diretto da Ermete Labbadia.
Sabato 6 agosto dalle 9.30 alle 12.30 al Cinema Lilla i cortometraggi della Sezione Scuole e La Finestra Sociale. Apre Pappo e Bucco di Antonio Losito che vede protagonisti Elia ed Aldo sono due ex clown che vivono insieme da anni, isolati da tutto e da tutti. Seguono La pizza, girato dagli studenti della Classe 1G scuola secondaria I°grado Doria I.C. Ponte San Nicolò PD Raffaella Traniello. Il corto cerca cerca di indagare la vera identità italiana costruita sull’accoglienza delle diversità a partire da uno dei suoi cibi più noti al mondo.
Segue Anna di Vincenzo Palazzo che racconta l’Alzheimer come dimensione enigmatica,sofferente, distante, in cui la protagonista, quasi senza accorgersi, vive il labile confine tra la realtà e la fantasia, i suoi sogni e i suoi incubi. Segue Veleno a ricreazione di I.C Bovio Mazzini  Andria, Mino Porcelli. Una denuncia sull’invasione della plastica che invade il mondo. Il contadino semina ma nasce una pianta che non porta frutti ma pezzi di plastica…#Lofaccioperchéloposto è una riflessione sulla nostra società, il corto è realizzato dagli studenti dell’Istituto scolastico Archimede San Giovanni in Persiceto di Bologna con Elisa PallottaViviamo in un’epoca dove apparire è diventato la causa motrice delle nostre giornate, della nostra felicità, ma qual è il limite che siamo disposti ad oltrepassare? Goleador di Francesca Frigo vede protagonista il gioca del calcio in una squadra composta da ragazzi con disabilità intellettiva. Quando un uomo misterioso si presenta agli allenamenti inizia a girare la voce che Steven, uno di loro, stia per essere acquistato da una squadra di Serie A. Guarda oltre il visibile realizzato da Guys Film School Carmen Siciliano che racconta come ci hanno insegnato a temere tutto quello che non conosciamo, ma  soprattutto quello che non vediamo. Una diversa prospettiva di  Michele Conidi è un cortometraggio, nato da un’idea di Massimo Meschino, è tratto dalla storia vera di Michela Fabbri una ragazza che a causa di un incidente stradale in auto, resta su una sedia a rotelle mentre nello stesso incidente muore un altro ragazzo. Chiyè /Fratello realizzato dagli studenti del Liceo Classico Ugo Foscolo di Albano Laziale in provincia di Roma con Luca Piermarteri. Tom Novak, un immigrato slavo dal passato violento, ora predicatore nelle praterie dell’America del Nord, trova nel bosco, distesa a terra quasi morente, Kaya, una giovane Lakota e si prende cura di lei. Insieme partiranno alla ricerca di suo fratello, rapito dallo spietato sceriffo della contea.
Il clown di Giuseppe Di Gangi è una riflessione sulla vera felicità che risiede nella nostra anima e nella volontà di farla venire fuori partendo dal riconoscere le piccole cose quotidiane. Coincidate di Chen, Wei-Lin. Una storia d’amore su un incontro fondante nella vita. E siamo andati in fabbrica.  Dal Sud alla Torino della grande trasformazione industriale realizzato dagli studenti dell’Istituto scolastico Avogadro di Torino, con Alessandro Rota. Nel 2021 l’Istituto Avogadro in collaborazione con l’Associazione Culturale Officine Ianós ha voluto proseguire il percorso di approfondimento sulla storia industriale della città di Torino, andando a toccare il tema delle migrazioni dal Sud. Il periodo interessato dal progetto era quindi quello compreso tra gli anni ‘50, ‘60 e ‘70.Il giusto accordo di Arcimovie, Collettivo Super 8, Giovanni BellottiProtagonista, un’adolescente costretta ad affrontare problemi familiari, il cui peso, tuttavia, sembra non voler condividere con nessuno. Sarà la musica a fare in modo che il silenzio di Marianna venga finalmente rotto.
L’uomo lupo di Andrea Bocchetti vede protagonista un ragazzo che soffre di schizofrenia, vive la sua vita tra l’affetto delle persone che lo amano e che hanno imparato a conoscerlo tra diffidenza e ostilità di chi intravede nella sua sofferenza soltanto un motivo per emarginarlo. Tratto dalla storia di Andrea Soldi.
Il volto a metà realizzato dagli studenti dell’Istituto Galilei Pacinotti di Pisa con Simone Pecori. Al centro la voce del pensiero e una mano che disegna un volto a metà su un foglio bianco. Il pensiero fluisce insieme al disegno e rievoca situazioni, emozioni e nuovi sentimenti. Permane l’incomunicabilità con la propria famiglia e la consapevolezza della necessità di rivelarsi e di vivere senza paure.
Al termine delle proiezioni la premiazione Sezione Scuola e Sezione La finestra Sociale.

Dalle ore 15.00 alle 18.00 al  Cinema Lilla le proiezione dei Lungometraggi con il pluripremiato Il caso Braibanti di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese. Nel 1968 Aldo Braibanti, partigiano, poeta, e artista sperimentale, venne accusato dalla famiglia del suo giovane compagno di averlo “plagiato” per costringerlo ad avere rapporti omosessuali Intervennero in sua difesa Pasolini, Morante, Maraini, Pannella, Eco e molti altri. Braibanti venne incredibilmente condannato a nove anni di reclusione, mentre il suo compagno fu ricoverato in manicomio, dove subì ben 40 elettrochoc.
A seguire L’afide e la formica di Mario Vitale. Fatima ha 16 anni e indossa il velo. Nata in Calabria da genitori musulmani vive tutti i conflitti e le emozioni tipiche della sua età, ma sente di non essere come i suoi coetanei.

Alle 18.00, al Parco Mondragon la consueta intervista sulla Pineta, incontro con Mariasole Di Maio Alessandra Masi. Moderano Francesco e Gianmarco Latilla.
Il festival proseguirà in serata alle 21.00 presso l’Anfiteatro Comunale Marino De Filippis con la Proiezione del Lungometraggio in concorso Governance di Michael Zampino. Renzo Petrucci, manager brillante e senza scrupoli, è costretto ad abbandonare l’incarico di direttore generale di un gruppo petrolifero dopo un’inchiesta per corruzione. Convinto che a tradirlo sia stata una giovane collega, Renzo prepara la sua vendetta ma la situazione gli sfugge di mano.

Dalle 22.30 l’ Anfiteatro Comunale Marino De Fillippis ospiterà la  Premiazione della Sezione Lungometraggi, la Premiazione Sei premi in cerca d’autore Categoria Cinema: Piero Messina. La Consegna del Premio Festival Italiano Originalità e Innovazione e del Premio Cinema Giovane e Festival delle Opere Prime. Ritira il premio il direttore artistico Catello Masullo.
la proiezione di Un mondo in più di Luigi Pane chiuderà la giornata alle 23.00. Diego, 18 anni, si è trasferito col padre Franco in un difficile quartiere della periferia romana. Le sue giornate trascorrono solitarie fino a quando non arriva in casa la giovane Tea, una ragazza ribelle e indocile, rivoluzionaria ed anticonformista, custode di un importante segreto.
Tra gli enti e attività che sostengono il festival Inventa un Film, fondato e diretto da Ermete Labbadia, ci sono la Regione Lazio Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili, l’Amministrazione Comunale di Lenola, il SIPROIMI del Comune di Lenola e la piattaforma Tixter.
Inventa un Film Lenola è un festival Associato AFIC (Associazione Festival Italiani di Cinema). È associato FEDIC (Federazione Italiana dei Cineclub). Tra i premi della sezione lungometraggi del festival anche il Premio della Critica SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani) assegnato da una giuria formata da tre critici cinematografici SNCCI in base al protocollo siglato tra SNCCI e AFIC. Il festival ha il patrocinio morale del Nuovo IMAIE e il patrocinio di promozione culturale etica di Assosinderesi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend