fbpx

Al via da oggi CITTÀ IN NOTE. LA MUSICA DEI LUOGHI, la seconda edizione della rassegna musicale di CUNEO

Al via da oggi CITTÀ IN NOTE. LA MUSICA DEI LUOGHI, la seconda edizione della rassegna musicale di CUNEODa oggi, venerdì 13 maggio, fino a domenica 15 maggio torna a Cuneo la rassegna CITTÀ IN NOTE.LA MUSICA DEI LUOGHI, ideata e prodotta dalla Fondazione Artea in collaborazione con il Comune di Cuneoper riscoprire la bellezza delle arti e valorizzare, attraverso la musica, i luoghi della cultura e il patrimonio storico-artistico cittadino. Domani sera alle ore 21.00, presso lo storico Teatro Toselli, si esibiranno in esclusiva regionale le cantautrici GINEVRA DI MARCO e CRISTINA DONÀ.

 

CITTÀ IN NOTE.LA MUSICA DEI LUOGHI è una rassegna diffusa che promuove attraverso la musica e mediante processi di valorizzazione partecipativi il patrimonio culturale e storico-artistico di Cuneo. Musei, chiese, teatri, biblioteche, ma anche parchi, vie e piazze del capoluogo piemontese per tre giorni diventano cornice di imperdibili concerti, spettacoli, talk, incursioni ed installazioni sonore.

L’accesso agli eventi è gratuito, fino a esaurimento posti, ma è consigliata la prenotazione sul portale Ticket.it. Nei punti vendita convenzionati e sul circuito Ticket.it è inoltre possibile acquistare i biglietti per i concerti a pagamento. Per tutte le informazioni e il programma completo della seconda edizione della rassegna consultare il sito www.fondazioneartea.org.

Lo storico Teatro Toselli, la Biblioteca Civica, il Salone d’Onore del Palazzo Municipale, la Chiesa di Santa Croce, la centrale via Roma e molte altre location saranno palcoscenico d’eccezione di numerose performance da venerdì 13 maggio a domenica 15 maggio che vedranno il coinvolgimento e la collaborazione di alcune delle principali realtà musicali del territorio.

Nella giornata di domani Largo Audiffredi alle ore 18.00 accoglierà “Comunicato Samba”, il nuovo progetto di Gilson Silveira, uno dei massimi percussionisti italiani (Spettacolo di strada, ingresso libero). L’orchestra, formata da 15 percussionisti, mescola con padronanza e passione ritmi tradizionali brasiliani, come il maracatu, il samba e il congado, con ritmi di estrazione cubana e africana. Uno spettacolo di incredibile impatto sonoro e scenico, irresistibilmente da ballare.

Alle ore 18.30, presso la Chiesa di Santa Chiara si terrà “M. HAYDN – VESPRO IN FA MAGGIORE”, a cura dell’Academia Montis Regalis (Ingresso libero, prenotazione obbligatoria). Vespro in Fa Maggiore di Michael Haydn (1737-1806), fratello minore del più celebre Franz Joseph, è un’opera composta durante la sua lunga attività di Kappelmeister presso la Cattedrale di Salisburgo. Si tratta di una composizione scritta per un coro femminile a tre parti. Tre soliste, una per ogni registro, ossia Maria Rosaria Giraudi (soprano), Margherita Scaramuzzino (mezzo soprano) e Sara Lacitignola (contralto). Il Coro delle Voci Bianche della Scuola Comunale di Musica di Mondovì e i solisti saranno accompagnati da un’orchestra d’archi e organo.

Alle ore 21.00 il Teatro Toselli sarà palcoscenico di un imperdibile appuntamento: Ginevra Di Marco e Cristina Donà, artiste dalla carriera ventennale, si esibiranno in esclusiva regionale (Posto unico numerato 10 euro). Una somma di incontri frutto di viaggi, chiacchierate, abbracci sopra e sotto il palco, un’amicizia maturata negli anni hanno permesso di realizzare uno spettacolo insieme. Il tempo ne ha delineato le forme, intrecciando influenze musicali fatte di radici ed esperienze, portando a dialogare i due stili e tessendo le diverse personalità in maniera armoniosa in un’unica affascinante dimensione.

Infine, Sala San Giovanni alle ore 23.15 ospiterà il “Concerto a lume di candela” con Carlo Maver, bandoneon, flauto, flauto basso e moxeno (Ingresso libero, fino a esaurimento posti). Un concerto notturno dall’atmosfera unica, illuminato dalla soffusa e calda luce di tante candele, con musiche di Carlo Maver tratte dal suo ultimo album Volver. La trasformazione di un sentire, dove l’ascolto fuori e dentro di sé è un traguardo, grazie al quale ascoltatore ed esecutore si ritrovano insieme in un’esperienza totale.

Questi e tanti altri imperdibili eventi fanno parte del programma completo di “Città in note. La musica dei luoghi”, la rassegna che vanta la partecipazione di numerose realtà del territorio come il Conservatorio Ghedini e l’Istituto Superiore Bianchi-Virginio di Cuneo, l’Academia Montis Regalis di Mondovì, la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, la Confraternita di Santa Croce di Cuneo, le scuole cuneesi GLM laboratorio musicaleInsieme Musica, Palcoscenico Performing Arts Center Voice Art Academyla Società Corale Città di Cuneo e la SALVI HARPS di Piasco.

Riconfermati alla Direzione Artistica della rassegna Claudio Carboni, musicista e produttore del “Festival Internacional de Musica” di Cartagena in Colombia e del “Quarrata Folk Festival”, e Carlo Maver, flautista, bandoneonista e compositore che insieme a Carboni è ideatore e direttore del festival bolognese “Crinali”.

Ideato e prodotto dalla Fondazione ARTEA, in collaborazione con il Comune di Cuneo, CITTÀ IN NOTE. LA MUSICA DEI LUOGHI torna dopo il successo della prima edizione dello scorso anno che ha visto, in un solo weekend, ben 23 eventi animare il centro storico cittadino e più di 60 artisti esibirsi su palchi d’eccezione tra cui il jazzista di fama internazionale Fabrizio Bosso e il celebre violoncellista e direttore d’orchestra Enrico Dindo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend