Al via il Magna Grecia Festival 2019: orchestra e direttori fra classica, rock, progressive e jazz.

Classica, pop, rock, perfino reggae, generi sempre eseguiti con l’orchestra. Questo contempla il cartellone del MAGNA GRECIA FESTIVAL 2019 in programma da mercoledì 10 luglio a lunedì 5 agosto, a cura del Comune di Taranto in collaborazione con l’Orchestra della Magna Grecia. Sette in tutto gli spettacoli, fra l’ex Convento S. Antonio, cornice suggestiva, e Arena Villa Peripato. Tranne un evento (Jacob Collier), l’ingresso agli spettacoli sarà gratuito e, per alcuni di questi, accessibile solo mediante invito (da ritirare nella sede dell’OMG di via Giovinazzi). Partner del programma musicale, Regione Puglia, Mibac, Fondazione Puglia, “Progetto “MaTa: un Ponte per la cultura con Total, Shell e Mitsui”. Si ringraziano Ubi Banca, Baux cucine, Programma Sviluppo e Fondazione Puglia, media partner My Cicero.

In accordo con il Coni di Taranto, rappresentato dal presidente Michelangelo Giusti, ad ogni evento in cartellone saranno presenti atleti locali distintisi a livello nazionale e internazionale. Scopo dell’iniziativa, promuovere la candidatura della città di Taranto ai Giochi del Mediterraneo.

Mercoledì 10 luglio alle 21.00, MAGNA GRECIA FESTIVAL al “via”. Arena Villa Peripato, “Concerto grosso per i New Trolls”, con il grande Vittorio De Scalzi e la sua formazione (“e la storia dei New Trolls”, il suo progetto) e l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Maurizio Lomartire. Nato da un’idea del compositore Luis Bacalov, autore delle musiche, lo scopo del progetto fu quello di presentare un “concerto grosso” alla maniera della musica barocca italiana. Assegnare a strumentazione e voci rock, quelle dei New Trolls, che diventarono una cosa sola assieme all’orchestra diretta dall’autore, Luis Enriquez Bacalov, per dodici anni direttore principale dell’ICO Magna Grecia. “Concerto grosso” fu un successo senza precedenti. Tre gli album ispirati al progetto originario e pubblicati in momenti diversi (1971, 1976, 2013) dal gruppo musicale di Vittorio De Scalzi, protagonista della serata di apertura della rassegna musicale estiva. Ingresso gratuito.

Lunedì 15 luglio alle 20.00, ex Convento S. Antonio, “Rossini Gran galà” con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Piero Romano, con le voci di Sara Intagliata (soprano) e William Hernandez (baritono). Trentanove le opere scritte in diciannove anni, dall’immenso Gioacchino Rossini: Barbiere di Siviglia, L’Italiana ad Algeri, La gazza ladra, la Cenerentola, Semiramide, Guglielmo Tell. Tipico nel suo stile, il crescendo orchestrale su una frase ripetuta, perpetuato nella locuzione “crescendo rossiniano”. Ingresso con invito.

Venerdì 19 luglio alle 20.00, sempre nell’ex Convento S. Antonio, “Mozart forever”, con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Roberto Gianola con Maurizio Moretta al pianoforte e il baritono Luca Simonetti. Tributo al grande compositore austriaco, Amadeus Mozart, cui è stata universalmente riconosciuta la creazione di composizioni dal grande valore artistico. Fra le sue opere: Il flauto magico, Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte. Fra le sinfonie: Haffner, Praga e Jupiter. Ingresso con invito.

Sabato 20 luglio alle 21.00, Arena Villa Peripato, tocca a Jacob Collier, stella di un jazz innovativo che ha affascinato Quincy Jones, Chick Corea, Herbie Hancock, Pat Metheny e altri mostri sacri della scena musicale internazionale. Il ragazzo-prodigio inglese proprio a al MAGNA GRECIA FESTIVAL terrà la prima tappa italiana del “Djesse World Tour”. Nonostante la sua giovanissima età, Jacob Collier è già riconosciuto come uno degli artisti più poliedrici e pieni di inventiva del mondo. La sua proposta combina elementi che vanno dal jazz al folk, passando per trip-hop, gospel, soul, improvisation e musica brasiliana. Nato a Londra, è diventato famosissimo sul web grazie ai video pubblicati su Youtube, che mostrano il suo innato talento mentre si cimenta cantando e suonando tutti gli strumenti e curando tutti i visuals su di un mosaico di schermi. Dal 2011 a oggi, ha totalizzato più di cinque milioni di visualizzazioni e al momento conta ottantamila subscribers da ogni parte del pianeta. Quello di Jacob Collier è l’unico concerto a pagamento della rassegna. Ingresso: 20euro (più 3euro di prevendita); biglietto “under 18”, 15 euro (più 3euro di prevendita). Biglietto acquistabile presso la sede Orchestra Magna Grecia, via Giovinazzi 28 a Taranto (392.9199935), o mediante le piattaforme on line vivaticket.it e ticketone.it .

Mercoledì 24 luglio alle 21.00, Arena Villa Peripato, “Bohemian Rhapsody – La leggenda dei Queen”. L’evento farà rivivere gli straordinari momenti di una band unica nel suo genere con il L.A. Chorus diretto da Roberto Molinelli, Alberto Ambrogiani, le voci narranti degli attori Fabrizio Bartolucci, Giuseppe Esposito e i testi di Claudio Salvi. Grande successo ha registrato di recente il film-tribute dedicato a Freddy Mercury e ai Queen, una delle formazioni musicali più amate al mondo. Ingresso gratuito.

Mercoledì 31 luglio alle 20.00, ex Convento S. Antonio, “Farlibe Duo feat. Daniele Sepe”, con Giovanna Carone (voce), Mirko Signorile (pianoforte), Daniele Sepe (sax), con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Antonio Palazzo. Ingresso con invito. Lunedì 5 agosto alle 21.00, infine, Arena Villa Periparto: “Bob Marley – Il mito del reggae”, con Mitchell Brunings (voce) e l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Roberto Molinelli. Testi di Claudio Salvi. Ingresso gratuito. Il reggae sinfonico, una grande orchestra, una voce straordinaria, una direzione sapiente. Sono alcuni degli elementi che faranno dello spettacolo musicale uno dei momenti più affascinanti del MAGNA GRECIA FESTIVAL. In molti pensavano che timbro e passionalità trasmesse dalla voce di Bob Marley non fossero nemmeno lontanamente accostabili. Fino a quando critica e pubblico non hanno sentito Mitchell Brunings, vincitore di edizioni di “The Voice”, trasmesse in tv dalla Francia all’Olanda. Quella di Brunings è una voce straordinaria, per bellezza e somiglianza con quella del re del reggae prematuramente scomparso. Ingresso gratuito.

Detto del concerto di Collier, unico evento a pagamento all’interno del MAGNA GRECIA FESTIVAL 2019, l’accesso ai concerti sarà disciplinato con ingresso gratuito per gli spettacoli in programma all’Arena Villa Peripato (inizio ore 21.00) e con invito per quelli nell’ex Convento S. Antonio (inizio ore 20.00). Gli inviti, fino ad esaurimento degli stessi, potranno essere ritirati il giorno prima (18.30/20.00) e il giorno stesso dell’evento (10.00/13.00) negli Uffici dell’Orchestra della Magna Grecia in via Giovinazzi 28, a Taranto (392.9199935). Ritirabili non più di due inviti a persona.

 

MAGNA GRECIA FESTIVAL 2019, il calendario

 

10 luglio, mercoledì Arena Villa Peripato (ingresso gratuito)

Concerto grosso per i New Trolls omaggio a Luis Bacalov

Orchestra della Magna Grecia

Maurizio Lomartire – direttore

Vittorio De Scalzi e la storia dei New Trolls

 

15 luglio, lunedì ex Convento S. Antonio (ingresso inviti)

Rossini Gran galà

Orchestra della Magna Grecia

Piero Romano – direttore

Sara Intagliata – soprano

William Hernandez – baritono

 

19 luglio, venerdì ex Convento S. Antonio (ingresso inviti)

Mozart forever

Orchestra della Magna Grecia

Roberto Gianola – direttore

Maurizio Moretta – pianoforte

 

20 luglio, sabato Arena Villa Peripato (ingresso 20 euro+3 prevendita)

Jacob Collier Djesse World Tour

 

24 luglio, mercoledì Arena Villa Peripato (ingresso libero)

Bohemian Rhapsody – La leggenda dei Queen

Orchestra della Magna Grecia

Roberto Molinelli – direttore

  1. A. Chorus

Graziano Laserri – direttore coro

Alberto Ambrogiani – voce

Fabrizio Bartolucci, Giuseppe Esposito – attori

Claudio Salvi – concept e testi

 

31 luglio, mercoledì ex Convento S. Antonio

Farlibe Duo feat. Daniele Sepe

Orchestra della Magna Grecia

Antonio Palazzo – direttore

Giovanna Carone – voce

Mirk Signorile – pianoforte

Daniele Sepe – sax

 

5 agosto, lunedì Arena Villa Peripato

Bob Marley – Il mito del reggae

Orchestra della Magna Grecia

Roberto Molinelli – direttore

Mitchell Brunings – voce

Claudio Salvi – testi

Rispondi