fbpx

ATRIO DI PALAZZO GRASSI – Atelier des Enfants – Driant Zeneli “C’era una volta…il Mose e la Medusa”

ATRIO DI PALAZZO GRASSI - Atelier des Enfants - Driant Zeneli "C'era una volta...il Mose e la Medusa"Palazzo Grassi presenta sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021 il primo appuntamento di Atelier des Enfants, il nuovo ciclo di atelier in compagnia di ospiti d’eccezione appositamente pensati per le bambine e i bambini dai 7 agli 11 anni. Un nuovo format che attraverso atelier tematici privilegia il rapporto diretto con gli artisti e le loro pratiche ponendole in relazione con la pedagogia.

Il primo artista tutor che guiderà i partecipanti alla scoperta dell’arte contemporanea attraverso percorsi inediti è Driant Zeneli (1983, Shkoder, Albania) con “C’era una volta… il Mose e la Medusa”, atelier dedicato alla relazione tra natura e robotica che prende ispirazione da Venezia.

Nel progetto, l’artista invita i bambini a immaginare mondi possibili disegnando e costruendo meduse robotiche capaci di pulire il Mose, presentato in questa occasione come un grande mostro marino.  Per meglio sviluppare la componente ludica e meccanica, l’atelier si avvale della competenza offerta da un team di giovani ricercatori genovesi inventori di Hydrocarbot, un robot che pulisce il mare dagli idrocarburi raccogliendoli e riciclando.
L’atelier sviluppa, in questo modo, una sinergia tra istituzioni e approfondisce la relazione tra arte e scienza come comuni linguaggi delle generazioni del futuro.
A partire dal dialogo diretto con alcuni degli autori del volume dedicato a questa complessa architettura moderna della città intitolato “Effetto Mose. Le sfide di un progetto per il futuro” edito da Marsilio Editori (2021), l’artista ha tratto documenti, fotografie, video su cui i bambini lavoreranno esaminando il tema delle interazioni tra uomo e macchina.

Da lunedì 13 a venerdì 18 dicembre 2021, il secondo Atelier des Enfants di Palazzo Grassi invita Quattrox4, compagnia che dal 2011 promuove la cultura del Circo contemporaneo in Italia come linguaggio artistico. La classe di creazione è liberamente ispirata alla figura del contrapposto. Al termine degli incontri, la compagnia si esibirà in una restituzione aperta al pubblico nell’atrio del museo.

Sul sito di Palazzo Grassi tutte le attività del museo, in scena nelle sedi espositive e al Teatrino, sono costantemente aggiornate alla voce “Calendario”, mentre l’offerta completa delle proposte di arte e educazione è consultabile nella sezione “Education”.
www.palazzograssi.it

BIOGRAFIA
Driant Zeneli (1983, Shkoder, Albania), vive tra Milano e Tirana.
Nel 2019 e nel 2011 ha rappresentato l’Albania in occasione delle 58. e 54. Mostra Internazionale della Biennale di Venezia. Nel 2017 ha vinto il MOROSO Prize e nel 2009 the Young European Artist Award Trieste Contemporanea. Nel 2008 ha vinto l’Onufri International Contemporary Art Prize, Tirana. Driant Zeneli è stato il direttore artistico di Mediterranea 18, la Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo che ha avuto luogo per la prima volta nel 2017 tra Tirana e Durres. Zeneli è co-fondatore di Harabel Contemporary Art Platform, Tirana. Suoi lavori sono stati esposti in occasione della 39th EVA International Biennial, Limerick (2020); Israeli Center for Digital Art, Holon (2020); National Gallery of Republic of Kosove,  Prishtine (2019); Sharjah Art Foundation, Film Platform, (2019); Latvian Centre for Contemporary Art, Riga (2019); Autostrada Biennale, Pristina, Kosovo (2019); GAMEC, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, (2019); Passerelle, Centre d’Art Contemporain, Brest, (2018); Mostyn Gallery, Galles, GB (2017); MuCEM, Marsiglia, (2016); Academie de France à Roma, (2016); Centre Pompidou, Parigi (2016); IV Bienal del Fin del Mundo, Cile (2015); GAM, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino (2013); White House Biennial, Atene (2013); KCCC, Klaipeda, Lituania (2013); ZKM, Karlsruhe (2012); MUSAC, Castilla León. Spagna, (2012); Prague Biennale 5, Praga (2011); Prometeo Gallery, Milano (2010, 2015, 2018); Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce, Genova (2009); National Gallery of Tirana, (2008).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend