fbpx

Dubioza Kolektiv Quarantine Shows: ogni lunedì un live per rallegrare l’auto-isolamento in diretta streaming

Dubioza Kolektiv Quarantine Shows: ogni lunedì, a partire da oggi, un live per rallegrare l'auto-isolamento in diretta streamingDubioza Kolektiv si uniscono ai numerosi artisti che, costretti a rimandare i concerti a causa della grave emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo, non rinunciano a suonare. La musica, come già dimostrato in quest’ultimo periodo, ha la capacità di alleviare ed esorcizzare la paura.

Ogni lunedì alle 20:30 i Dubioza si esibiranno in uno show di 20 minuti per rallegrare e rendere vivace l’auto-isolamento in diretta dai loro canali social Facebook(https://www.facebook.com/dubiozae Youtube (https://www.youtube.com/dubiozatv). La band promette che sarà un live rumoroso ed energico proprio come tutti i loro concerti.

Così hanno annunciato via social l’iniziativa: “Nel tentativo di trovare un modo per alleviare questi lunghi giorni in auto-isolamento e renderli più interessanti per noi stessi e per gli altri, abbiamo deciso di creare la serie “Dubioza Kolektiv Quarantine Shows”. Poiché i membri della band vivono in 3 paesi diversi, 5 città e 7 località diverse, stavamo cercando una soluzione su come suonare nella nuova situazione. Ognuno dei membri della band suonerà da casa propria e il pubblico potrà ascoltarci in diretta tramite i canali Youtube e Facebook e gli altri social della band. Sarà un live rumoroso ed energico, proprio come le persone sono abituate a sentirci. Ti invitiamo a unirti a noi. Non possiamo venire nella tua città a suonare per te, ma lo faremo sul tuo computer, tablet e telefono. Alza il volume degli altoparlanti, balla, salta e canta con noi. E se i vicini si lamentano, inviagli il link e digli di unirsi a noi.”

#fakenews è l’ultimo album dei Dubioza Kolektiv uscito per l’etichetta Menart e disponibile gratuitamente in rete (scelta che li contraddistingue da sempre) sia in download che streaming (ascoltalo qui: https://backl.ink/102965970). Un’irresistibile miscela di ska e punk, un esplosivo cocktail di elettronica e rock. Un album che è allo stesso tempo un grido di rabbia e un urlo di amore, per la vita e l’intero genere umano.

Come suggerisce il titolo, ispirazione e tema del progetto sono le fake news, le cosiddette bufale della rete ormai fenomeno dilagante degli ultimi anni.  Ospiti illustri affiancano il gruppo nella realizzazione del disco: accanto a un partner consolidato come Manu Chao, presente nel brano “Cross the line”, inno alla libertà di movimento dei migranti, costretti a fuggire da confini e tempi insanguinati; si aggiungono il giamaicano Earl Sixteen di DreadzoneToma Feterman dei Soviet Suprem, e il gruppo messicano Los de Abajo. Novità assoluta: l’esclusiva presenza del robot Robby Megabyte, protagonista di “Take my Job Away”Una scelta obbligata per i Dubioza Kolektiv, che raccontano ironicamente di essere stati costretti a ricorrere ad avanzate soluzioni di robotica e intelligenza artistica artificiale per sopperire alla totale mancanza di talento nella band e in tutti i Balcani.

DUBIOZA KOLEKTIV – LA BAND

Almir Hasanbegovic – voce

Adis Zvekic – voce

Brano Jakubovic – tastiere e sampler

Vedran Mujagic -- basso

Senad Suta -- batteria

Mario Sevarac -- sassofono

Jernej Savel -- chitarra

Dragan Jakubovic – tecnico del suono

DK ONLINE

dubioza.org

facebook.com/dubioza

twitter.com/dubiozakolektiv

instagram.com/dubiozagram

youtube.com/dubiozatv

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *