Vai al contenuto

Il film del giorno: “Lo chiamavano Jeeg Robot” (su Rai Movie)

Il film del giorno: "Lo chiamavano Jeeg Robot" (su Rai Movie) Il film del giorno: "Lo chiamavano Jeeg Robot" (su Rai Movie)Oggi vi consigliamo Lo chiamavano Jeeg Robot, in onda su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre)  alle 21.10.

Enzo Ceccotti (Claudio Santamaria) è un ragazzo che vive di espedienti nella periferia di Roma, si nutre di budini alla vaniglia e guarda solo dvd pornografici. Un giorno, inseguito dalla polizia per il furto di un orologio, si tuffa nel Tevere e lì viene a contatto con una sostanza radioattiva, che una volta tornato a casa gli causa un terribile malessere. Superata la notte e apparentemente guarito, si organizza per un nuovo colpo, commissionatogli da Lo Zingaro (Luca Marinelli), che capeggia una piccola gang di criminali. A casa di uno dei suoi complici, Enzo incontra Alessia (Ilenia Pastorelli) una ragazza con problemi mentali, che si comporta come una bambina, fa fatica a distinguere tra finzione e realtà e ha una vera e propria ossessione per il cartone animato Jeeg Robot d’acciaio.
Durante un incontro con alcuni corrieri di droga, Enzo rimane coinvolto in una sparatoria, si prende una pallottola e fa un volo di diversi metri. Inspiegabilmente rimane illeso e realizza così di avere dei “superpoteri”, acquisiti grazie alla sostanza radioattiva: oltre all’invulnerabilità, possiede anche una forza sovrumana. Lo Zingaro con i suoi scagnozzi si reca a casa di Alessia per avere informazioni sul carico di droga, arrivando a essere addirittura violento. Sentite le urla della ragazza, Enzo accorre e interviene picchiando i criminali e salvando Alessia, che per il gesto eroico lo crede Hiroshi Shiba, ossia Jeeg Robot. I due ragazzi trascorrono del tempo insieme, si avvicinano, ma quando si baciano Enzo, che non conosce l’amore se non attraverso i video porno, la costringe a un rapporto sessuale frettoloso e passivo, deludendo profondamente la giovane. Resosi conto del suo comportamento, lui le chiede di perdonarlo e di insegnargli ad amare davvero.
Nel frattempo Lo Zingaro, furioso per il comportamento di Enzo e per avergli soffiato un grosso colpo, si mette sulle tracce dei due per vendicarsi. Quando li trova, costringe il ragazzo a rivelargli l’origine dei suoi poteri, si immerge nel Tevere e si prepara a conquistare la città, che Enzo dovrà difendere come un vero supereroe.

Perché vedere questo film

Mix di azione, noir e dramma portato sullo schermo da un regista che solleva verso la perfezione una sceneggiatura in stile Troma (con rimandi a Toxic Avenger), tradotta in immagini di suggestiva efficacia e di notevole potenza visiva.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend