fbpx

"PANE O LIBERTÀ. SU LA TESTA" - Paolo Rossi anima i palcoscenici del Teatro Stabile del Veneto con il suo nuovo spettacoloPane o libertà. Su la testa è il nuovo spettacolo di Paolo Rossi che unisce stand up comedy a commedia dell’arte e commedia greca e che la prossima settimana anima i palcoscenici del Teatro Stabile del Veneto per la stagione estiva “Tutti i gusti del teatro”: il 2 e il 3 settembre lo spettacolo sarà al Teatro Mario Del Monaco di Treviso (ore 19.00), il 4 e il 5 settembre al Teatro Goldoni di Venezia (ore 19.00), mentre il 6 settembre andrà in scena al Teatro Verdi di Padova (ore 21.00) per recuperare la data saltata al Castello Carrarese lo scorso 4 agosto causa maltempo.

Prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano e dal Teatro Stabile del Veneto lo spettacolo dell’istrionico artista mescola la figura del suo primo Arlecchino, quello che possedeva il biglietto di andata e ritorno per l’al di là, a quella che fu poi una delle sue evoluzioni come intrattenitore popolare capace di spaziare dalle stalle al cabaret. Le storie raccontate sono di artisti che Paolo Rossi ha realmente incontrato: i maestri Jannacci, Gaber, De Andrè, Fo e persino il fantasma della Callas, i comici del derby e altri sconosciuti.

Agile, dirompente, sfuggente alle definizioni di genere e duttile nell’allestimento scenico, Pane o libertà. Su la testa ha le caratteristiche di un evento più che di una rappresentazione e si adatta a qualunque luogo voglia ospitare la non replica, addirittura il teatro propriamente detto.

Con l’aiuto di alcuni amici saltimbanchi – in scena suonano dal vivo i musicisti Emanuele Dell’Aquila, Alex Orciari, Stefano Bembi – Rossi parlerà di queste personalità fantasmagoriche e poetiche, che con le loro narrazioni portano conforto, idee per lottare e speranza.

Il recupero della data saltata al Castello Carrarese

Lo spettacolo, che è stato sospeso il 4 agosto causa maltempo, sarà recuperato domenica 6 settembre alle 21.00 al Teatro Verdi di Padova. I biglietti già emessi hanno validità di accesso in teatro per la nuova data e non è previsto alcun rimborso. I posti saranno non numerati. L’accesso in sala sarà a riempimento degli ordini a partire dalla platea. Eventuali nuclei familiari potranno usufruire dei palchi, previa autocertificazione e secondo disponibilità, con indicati i singoli nominativi e numero di telefono, inviando una mail a [email protected]

Note

«Giocando con l’illusione di mettermi sul palco, o su ciò che useremo come tale per bisogno o necessità sia come attore, sia come personaggio e come persona, rievocherò i miei sogni lucidi, fatti di storie che aiutano a resistere, a scegliere tra il pane e la libertà, o a non scegliere proprio. Sono storie di artisti che per fortuna ho realmente incontrato nella mia vita. I maestri Jannacci, Gaber, De Andrè, Fo e persino il fantasma della Callas; i comici del derby e altri sconosciuti. Racconterò questi allegri morti che abitano l’interzona che li rende visibili solo a pochi cantastorie che li traducono agli umani. Con l’aiuto dei miei amici saltimbanchi, parlerò di queste personalità fantasmagoriche e poetiche, non controllabili da nessun piccolo o grande fratello che con le loro narrazioni portano conforto, idee per lottare e speranza. Tutto qui. Senza osare più del dovuto nelle imitazioni e nelle parodie, giocando al contrario con le massicce dosi di visionarietà che la favola contiene di suo. Vorrei fare qualcosa che dia al mio essere chiamato comico una via di fuga verso un teatro sociale, nella poesia del buffo e della magia. Roba minima. Tanto per alzare le difese immunitarie del pubblico presente …o meno».

Paolo Rossi

Teatro Mario Del Monaco | Treviso

2>3 settembre 2020

Teatro Goldoni | Venezia

4> 5 settembre 2020

Teatro Verdi | Padova

6 settembre (recupero

Pane o libertà

Su la testa

di e con Paolo Rossi

musiche dal vivo

Emanuele Dell’Aquila

Alex Orciari

Stefano Bembi

produzione Teatro Stabile di Bolzano, Teatro Stabile del Veneto

Share.

Leave A Reply

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend