Vai al contenuto

Stasera a “Wonderland” c’è Lee Falk, il “papà” di Mandrake

L’estro creativo di una vera leggenda del fumetto internazionale

Stasera a "Wonderland" c'è Lee Falk, il "papà" di Mandrake

Prima di andare in vacanza, “Wonderland” approfondirà nel finale di stagione una vera leggenda del fumetto internazionale, Lee Falk, creatore di due icone immortali del ’900: Mandrake e L’uomo mascherato. La nuova puntata del magazine di Rai Cultura, in onda martedì 9 luglio alle 23.00 su Rai 4 (canale 21 del digitale terrestre), darà uno spazio speciale alla rubrica curata da Luca Raffaelli, “Ribelli, Sognatori e… Fumettisti”, per scandagliare l’estro creativo di Lee Falk, che oltre ad essere stato un fumettista di successo è stato anche un brillante uomo di teatro, regista, autore e produttore, e ha incrociato la sua carriera con quelle di Marlon Brando, Charlton Heston e Paul Newman.
“Mandrake” nasceva l’11 giugno del 1934 e portava con sé il fascino degli illusionisti che riempivano i teatri negli anni ’30, ma con quell’elegante frac, la mantellina e il cappello a cilindro richiamava il look dei prestigiatori Europei di fine ’800. Dalle atmosfere più dark delle prime strisce, si passava dopo qualche mese a un taglio più avventuroso e le sue abilità con la magia e il trasformismo fanno di “Mandrake” un vero antesignano dei supereroi che a breve invaderanno il mondo delle strisce disegnate.
Vero e proprio capostipite di tutti gli eroi mascherati in calzamaglia è invece “L’uomo mascherato”, in originale è conosciuto come “The Phantom”, che ha fatto la sua prima comparsa il 17 febbraio 1936 sul New York American Journal, mentre in Italia avremmo dovuto aspettare sette mesi per vedere questa prima striscia su “L’avventuroso”, insieme al “collega” “Mandrake”. Difensore dei deboli e paladino della giustizia, L’uomo mascherato vive in una grotta sull’isola di Eden, nella nazione immaginaria di Bengalia, ed è circondato dai fedeli Bandar, che custodiscono il segreto della sua immortalità.
Sia “Mandrake” che “L’uomo mascherato” hanno ispirato romanzi, film, serie televisive e prodotti d’animazione.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend