fbpx

Tre giorni di iniziative con le “eccellenze in bianco” di Volterra

Tre giorni di iniziative con le “eccellenze in bianco” di VolterraBianco come l’alabastro, la pietra degli Dei. Bianco come il sale di Volterra, il più puro d’Italia (e forse del mondo) che arriva dalla terra: le miniere di sale sono coltivate fin dal tempo degli antichi etruschi ed oggi, dal sottosuolo, si estrae salgemma per produrre l’unico sale puro al 99,99%. Bianco, infine, come il pecorino delle Balze Volterrane DOP, il primo formaggio DOP italiano a caglio vegetale prodotto in un paesaggio unico e tipico di Volterra, quello delle Balze, una serie di frane da erosione dei terreni argillosi.

Con “Volterra in Bianco”, la prima Città Toscana della Cultura 2022 organizza in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale tre giorni di iniziative, dal 30 giugno al 2 luglio, nei luoghi simbolo delle eccellenze in bianco. Dalle vie delle botteghe artigiane alla piazza dei Priori, a Palazzo Viti, una delle più belle residenze private d’Italia di Giuseppe Viti, il “Viaggiatore dell’Alabastro” che ha portato la pietra di Volterra nel mondo. Dalla Fattoria Lischeto al cuore della produzione del sale di Volterra: l’edificio progettato da Pier Luigi Nervi, uno dei massimi architetti del Novecento, dove il sale cade dal soffitto, sotto le campate di cemento, formando una cascata chiamata “Cascata dell’Angelo”.

PROGRAMMA

Giovedì 30 giugno

 

Impronte Bianche e Racconti di Alabastro

Inaugurazione mostra e presentazione libro di Velio Grandoli

Ore 17.30, Hotel Etruria, via Dei Marchesi 87

Presentazione del libro “Racconti di alabastro” (Pacini editore) e inaugurazione della mostra di Velio Grandoli “Impronte bianche” (Vicolo Mazzoni, Vicolo del Cai, via Matteotti).

Con “C’era una volta una città…” inizia l’ultimo capitolo del nuovo libro dell’artista Velio Grandoli. “Racconti di Alabastro” parla di una città, Volterra, che si svegliava con i suoni e i rumori tipici delle botteghe d’alabastro, con il vociare e i canti degli artigiani. Una città che si riscopriva percorsa da orme bianche che ne indicavano la vitalità, l’intraprendenza, l’entusiasmo per la vita e anche il benessere economico. Velio Grandoli, cresciuto nella bottega di famiglia dove si è nutrito fin da bambino di polvere d’alabastro, osserva il passato per guardare al futuro in modo diverso, alimentando nuove speranze. Attraverso un percorso fatto di impronte bianche, il visitatore si muoverà lungo alcune vie cittadine osservando opere d’arte e vecchi strumenti del mestiere e provando ad immaginare nuove strade da percorrere con la polvere bianca. Orario: dalle 17.30 alle 19.30. La mostra sarà allestita fino al 10 luglio (orario: dalle 9 alle 20).

Venerdì 1 luglio

 

Il bianco nella moda

Sfilata itinerante

Vie del centro storico, ore 18

Sfilata itinerante “Il bianco nella moda”, con indumenti e accessori di Theta, Desì, Via Sarti 51, Woman’s Paradise, Emporio Uomo, Damani pelletteria, Oasi’s, La zucca magica, Ottica Via Guidi, N 44 lingerie e collant, Emporio Donna, Ultra girl, Ottica Volterra, Voglia di bianco, Dress up, Maria’s, ALI Lifestyle.

Scultura di sale

Piazza Martiri della Libertà, ore 18

Presentazione della “Scultura di sale” con Niccolò Nencioni.

La Cascata dell’Angelo

Visita guidata del Padiglione Nervi delle Saline di Volterra

Salina Locatelli, via delle Moie Vecchie 5, ore 21

Visita guidata del Padiglione Nervi delle Saline Locatelli di Volterra. Durata: 30 minuti. Biglietto: intero 5 euro, ridotto 3 euro. Prenotazione obbligatoria: [email protected] o [email protected].

Silent Party

Piazza dei Priori, ore 22

Tre stazioni musicali coordinate da 5 dj: Ferti&Perlini, Gangio&Calastri e dj Gufo. Costo: 10 euro. Prenotazione obbligatoria: Voltura Eventi 342 8408064 o [email protected].

Sabato 2 luglio

 

Dalle pecore ai pecorini

Visita guidata del Caseificio

Fattoria Lischeto, S.P. del Monte Volterrano, ore 11

Visita guidata del caseificio della Fattoria Lischeto con il Consorzio di Tutela del Pecorino delle Balze Volterrane DOP. Durata: 45 minuti. Prenotazione obbligatoria: [email protected] o [email protected].

Le antiche botteghe

Visita della Bottega d’alabastro Pagni

Via Franceschini, ore 15.30-17.30

Visita della bottega storica di alabastro Pagni. Ritrovo alla Pinacoteca di via dei Sarti 1. Costo: 2 euro. Durata: 15 minuti. Prenotazione obbligatoria: [email protected].

I viaggiatori dell’alabastro

Visita teatralizzata di Palazzo Viti

Palazzo Viti, Via dei Sarti 41, ore 16 e 16.50

Visita teatralizzata di Palazzo Viti. Durata: 45 minuti. Costo: 6 euro intero; 4 euro ridotto. Prenotazione obbligatoria: [email protected].

Workshop al formaggio

Laboratori di formaggio fresco

Fattoria Lischeto, S.P. del Monte Volterrano, ore 17

Laboratori di formaggio fresco “Workshop al formaggio”. Costo: 5 euro. Durata: 45 minuti. Prenotazione obbligatoria: [email protected] o [email protected].

Truccabimbi e truccagrandi

Colori in #FFF

Via Gramsci, ore 17-19.30

Truccabimbi e truccagrandi con Cuky’s Play.

Bodypainting

L’arte è nuda

Via Gramsci, ore 17.30

Bodypainting “L’arte è nuda” con Cuky’s Play.

Cena Bianca

Piazza dei Priori, ore 19.30

Per la “Cena Bianca”, Piazza dei Priori si trasforma in una magica agorà in cui celebrare “Volterra in Bianco” nel rispetto della condivisione e convivialità. Dress code della cena urbana: total white. In programma intermezzi artistici dedicati all’alabastro: alle 21 il passaggio delle “Farfalle Luminose” con trampolieri itineranti, “Sogno di luce” di Marcello Inghirami Fei, con Gianni Calastri e testi di Fabrizio Parrini e “Dalla Terra al Futuro” con gli studenti del Liceo Artistico, a cura di Arte in Bottega con Giorgio Pecchioni, Marco Ricciardi e Daniele Boldrini, con gli scultori Niccolò Nencioni e Ilaria Brotini. Ospite speciale: Velio Grandoli e il libro “Racconti di Alabastro”. Costo: 10 euro. Prenotazione obbligatoria entro le 18 a [email protected].

Volterra XXII è organizzata dal Comune di Volterra con il sostegno di Regione Toscana e il contributo di Iren, Altair Chimica, Solvay Group, Unicoopfirenze, Magazzini Mangini, Toscana Energia, Gruppo Granchi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend