fbpx

La mostra “Madaba: la città dei mosaici” visitabile ora anche online grazie a un tour virtuale immersivo progettato e realizzato dall’Università degli Studi di Perugia

La mostra “Madaba: la città dei mosaici” visitabile ora anche online grazie a un tour virtuale immersivo progettato e realizzato dall’Università degli Studi di Perugia Un tour virtuale che conduce alla scoperta delle testimonianze storico-artistiche più rilevanti dell’antica città giordana di Madaba, accolti dal video di benvenuto del Prof. Andrea Polcaro del Dipartimento di Lettere-lingue, letterature e civiltà antiche e moderne, mentre lo sguardo spazia dai preziosi mosaici riprodotti sui pavimenti agli effetti di luce ricreati per dare al visitatore l’impressione di trovarsi in un antico luogo di culto. Il visitatore, tramite telefonino, computer o visore di realtà aumentata, per un effetto in 3D ancora più immersivo, è libero di muoversi liberamente all’interno della mostra, corredata di dettagliati pannelli informativi e al contempo di ammirare le bellezze di Palazzo Bernabei di Assisi, che ospita i corsi dell’Università degli Studi di Perugia, dalla splendida terrazza che si affaccia sulla piana ai meravigliosi soffitti affrescati della Sala Francescana.

Con la mostra “Madaba: la città dei mosaici”, finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), sede di Amman, con l’obiettivo di favorire la valorizzazione turistica della città di Madaba, l’Ateneo mette per la prima volta a disposizione del grande pubblico parte del suo patrimonio artistico e culturale in modalità digitale, superando i vincoli spaziali e le restrizioni causate dall’emergenza sanitaria o dall’impossibilità di spostarsi agevolmente e consentendo così a chiunque, gratuitamente, di poter godere delle sue bellezze.

Il tour virtuale, realizzato grazie ai progetti di digitalizzazione del patrimonio di Ateneo voluti dal Magnifico Rettore prof. Maurizio Oliviero al fine di condividere luoghi e patrimoni fino ad oggi difficilmente accessibili al grande pubblico, è solo il primo di un progetto di ampia condivisione del patrimonio universitario con la cittadinanza.

L’esposizione, visitabile in presenza dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 18, è concepita come un percorso immersivo alla scoperta delle testimonianze storico-artistiche più rilevanti dell’antica città giordana, soprattutto quelle di epoca bizantina, durante la quale Madaba fu sede di una prestigiosa scuola di mosaicisti apprezzati in tutto il Levante e il Vicino Oriente.

Per visitare la mostra in realtà virtuale sarà invece sufficiente collegarsi al portale web universitario, all’indirizzo http://www.unipg.it e cliccare sul banner della mostra.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend