fbpx

La SCUOLA DEL FUTURO tra empatia e digitale, con MASSIMO RECALCATI, MARCO BALZANO e i corsi progettati da Feltrinelli Education e Future Education Modena

La SCUOLA DEL FUTURO tra empatia e digitale, con MASSIMO RECALCATI, MARCO BALZANO e i corsi progettati da Feltrinelli Education e Future Education ModenaIn un anno in cui l’insegnamento e la formazione sono stati messi a dura prova, servono soluzioni coraggiose e nuovi modelli educativi all’altezza delle sfide del presente, per costruire insieme la scuola del futuro, valorizzando la dimensione relazionale e i vantaggi delle nuove tecnologie a favore di un apprendimento sempre più inclusivo, partecipato e trasformativo. Questo l’obiettivo della Scuola per Formatori sviluppata da Feltrinelli Education, l’innovativa piattaforma di lifelong learning del Gruppo Feltrinelli, con la preziosa collaborazione di Future Education Modena, eccellenza internazionale nel campo dell’innovazione didattica e primo Ed-Tech hub italiano, fondato da Donatella Solda e Damien Lanfrey per favorire la ricerca, la qualità e l’impatto dell’educazione sulla società e promuovere il potenziale rivoluzionario dell’educazione.
Dal contributo delle neuroscienze ai più innovativi approcci educativi basati sul gioco, l’esperienza e la reciprocità, dall’integrazione virtuosa tra fisico e digitale fino alle competenze comunicative, la Scuola per Formatori di Feltrinelli Education attinge ad un bagaglio di conoscenze multidisciplinari, per supportare insegnanti, formatori, mediatori, ma anche genitori, nell’obiettivo di una scuola dialogante e umanistica, capace di ascoltare e riconoscere i bisogni educativi di bambini e adolescenti e valorizzare talenti ed inclinazioni personali.
Nell’ampia offerta di corsi, laboratori e webinar della Scuola per Formatori si inseriscono due percorsi progettati da Feltrinelli Education insieme a Future Education Modena, che vedono il coinvolgimento di due guide d’eccezione, Massimo Recalcati e Marco Balzano, affiancati dai ricercatori e dai formatori del centro d’eccellenza modenese. La Scuola per Formatori di Feltrinelli Education prevede un pricing dedicato per gli insegnanti, con uno sconto del 20% per tutti i corsi, i laboratori, i webinar dell’offerta, applicando il codice F3DUF0RM2T. Tutte le informazioni su: www.feltrinellieducation.it.
Al via il 9 marzo il corso online “CONDIVIDERE SAPERE ED ESPERIENZA: TECNICHE, STRATEGIE, INNESCHI” con Massimo Recalcati e con Uberto Zuccardi, Luigina Mortari, Fabio Tognassi, Jole Orsenigo, Andrea Tinterri, Daniela Di Donato, Federico Leoni: un percorso per imparare ad appassionare, attraverso la comprensione delle trasformazioni sociali che hanno modificato i paradigmi culturali di riferimento, le nuove tecnologie a disposizione e i soggetti delle pratiche educative, soprattutto bambini e adolescenti. Dopo 8 settimane di lezioni online, il percorso si chiude con il laboratorio (acquistabile anche separatamente) “DIDATTICA INCLUSIVA: COME COLTIVARE I TALENTI” (15 maggio), un’immersione nel paradigma dell’Universal Design for learning (UDL) che promuove l’utilizzo di strategie didattiche funzionali a sollevare interesse, sviluppare motivazione e valorizzare le caratteristiche peculiari di ogni studente, con un’attenzione particolare all’utilizzo dello strumento tecnologico come acceleratore del processo di apprendimento.
Marco Balzano è invece la guida del corso “L’APPRENDIMENTO ATTIVO: IL POTERE DELLA RELAZIONE”, al via il 13 aprile, che vede coinvolti, in 8 settimane di lezioni online, Leonardo Fogassi, Andrea Tinterri, Barbara Alaimo, Pier Cesare Rivoltella, Pier Giuseppe Rossi, Laura Cesaro, Daniela Di Donato, Valentina Grion. Un viaggio nell’attivismo pedagogico, per imparare a progettare percorsi di apprendimento innovativi, puntando sul ruolo delle emozioni e sul digitale per rendere la didattica un’esperienza unica e stimolante. Il percorso si chiude con il laboratorio “IL GIOCO COME LEVA DI APPRENDIMENTO” (19 giugno, acquistabile separatamente) per mettere in pratica il game-based learning ed aumentare la motivazione, il coinvolgimento, la collaborazione, la comunicazione e le capacità di problem solving dei ragazzi, divertendosi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend