fbpx

Riapre oggi il Cinema Massimo, la multisala del Museo Nazionale del Cinema

Riapre oggi il Cinema Massimo, la multisala del Museo Nazionale del CinemaIl Cinema Massimo, la multisala del Museo Nazionale del Cinema, è il primo cinema in Piemonte che riapre dopo la sosta forzata del lockdown. S’inizia giovedì 18 giugno e si prosegue fino a lunedì 20 luglio 2020, giorno del 20° compleanno del Museo Nazionale del Cinema.

In questo modo il Massimo accompagnerà virtualmente l’avvicinamento a questa importante ricorrenza, aprendo le proprie sale per cinque giorni a settimana, rispettando i giorni di riposo del lunedì e del martedì (ad eccezione di lunedì 20 luglio) con tre spettacoli al giorno in ogni sala previsti alle ore 16:00/18:30/21:00.

Saranno garantite tutte le procedure di sicurezza. Fra queste si sottolinea che i congiunti potranno essere seduti vicini durante la proiezione mantenendo la distanza di sicurezza di 1 metro dagli altri spettatori.

Il numero massimo di utenti è di 200 persone nella Sala 1 Cabiria su un totale di 450 sedute, mentre nelle Sale 2 Rondolino e 3 Soldati si può arrivare ad un massimo di 50 o 70 persone (su un totale di 146 sedute) a seconda della presenza dei nuclei familiari.

Sarà inoltre possibile non indossare la mascherina solo ed esclusivamente durante la proiezione in sala. Entrata e uscita saranno diversificate.

In occasione della riapertura giovedì 18 giugno, alle ore 21:00 presso la Sala 2 Rondolino del Cinema Massimo il Museo Nazionale del Cinema presenta il film BUIO, thriller apocalittico pieno di speranza, opera prima diretta da Emanuela Rossi, realizzato a Torino con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte, prodotto e distribuito da Courier Film con la consulenza di Antonio Carloni. Il film rimarrà in programmazione fino al 24 giugno. La regista Emanuela Rossi e la protagonista del film Denise Tantucci saranno presenti in sala per introdurre lo spettacolo.

Buio, una favola femminista dai toni profetici è il racconto di tre sorelle segregate in casa dal severo e soffocante padre, mentre il mondo esterno è in rovina. Un racconto coraggioso, metafora della lotta alpatriarcato,cheha saputoanticipare la condizionediisolamentochetuttinoi abbiamovissuto.

La Sala 1 Cabiria riapre con il film I Miserabili diretto da Ladj Ly, produzione francese ambientata nella banlieue parigina che racconta la storia dello scontro tra i poliziotti che controllano quell’area e un gruppo di ragazzi della zona. Presentato in concorso a Cannes nel 2019, il film ha vinto il Gran Premio della Giuria e il César (l’Oscar francese) nel 2020.

Riparte anche la programmazione della Sala 3 Soldati con le rassegne tematiche; s’inizia con un importante omaggio alla grande regista Agnès Varda.

I biglietti sono acquistabili on-line sul sito del cinema massimo o direttamente in cassa in giorno dello spettacolo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *