Vai al contenuto

Stasera in tv “Alberto Sordi, un italiano in Tv”

A “Italiani”, il grande del cinema visto dalla tv

Stasera in tv "Alberto Sordi, un italiano in Tv"

Una fetta di pane casereccio, del pomodoro sfranto, un pizzico di olio e sale. È questo Alberto Sordi, semplice e italiano. E così si presenta in una delle tante incursioni televisive, “specchio concavo” della sua carriera cinematografica, composta da 150 titoli come attore e 19 come regista. Lo Speciale “Alberto Sordi, un italiano in Tv” di Enrico Salvatori, in onda sabato 15 giugno alle 16.45 su Rai Storia per il ciclo “Italiani”, ripercorre la biografia del grande attore nell’anniversario della sua nascita. La radio lo cresce alla fine degli anni 40, e rimane sempre il suo grande amore, a cui tornerà sessantenne con quella voce baritonale che aveva prestato al personaggio di Ollio. Il film “Un americano a Roma” lo consacra ad attore più popolare del dopoguerra, incarnazione dell’italiano medio. “Io faccio un tipo di italiano: quello che più mi affascina, e il peggiore. Pieno di difetti”, dirà in un’intervista televisiva. Non ama comparire in tv ma ci va soprattutto per promuovere i suoi film. “Mi avete incastrato” dirà a Mina a Studio Uno, quando va per presentare la sua prima pellicola da regista, “Fumo di Londra”. Compare sul piccolo schermo per la prima volta nel 1954, ad “Arrivi e partenze”, come attore protagonista di “Un americano a Roma”, immortalato in una foto insieme all’italoamericano Mike. Nei notiziari Rai ha un complice, l’ex attore Carlo Mazzarella, perfetto alter ego perché genovese, biondo ed elegante. A Canzonissima balla il “tuca tuca” con Raffaella Carrà.
Il programma “Storia di un italiano”, che idea e conduce tra il 1979 e il 1986, è specchio del Paese e centra l’obiettivo del direttore della Rete 2 Fichera di portare la tv nella società italiana e la società italiana nella tv. L’autore del programma, Governi, definisce Sordi “Un italiano a tempo pieno. Un italiano come noi”.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend