Vai al contenuto

Stasera in tv Andrés Orozco-Estrada e l’Orchestra Rai

Da Napoli a Buenos Aires

Stasera in tv Andrés Orozco-Estrada e l'Orchestra Rai

È dedicato al folclore di Italia e Argentina il secondo appuntamento di “Rai Orchestra Pops”, il ciclo di concerti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai che esplora i confini tra il linguaggio classico, la scrittura sinfonica, la musica etnica, il crossover e lo swing. Intitolata “Da Napoli a Buenos Aires”, la serata è in programma venerdì 14 giugno alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, in live streaming su RaiPlay. Sarà, inoltre, registrata da Radio 3 che la manderà in onda in differita.
Sul podio il Direttore principale dell’Orchestra Rai Andrés Orozco-Estrada, che in apertura propone la suite da concerto da Pulcinella di Igor Stravinskij, ispirata alla celebre e omonima maschera napoletana, protagonista del balletto che il grande compositore russo scrisse con l’intento di ripensare il Settecento della Commedia dell’Arte attraverso lo sguardo sorridente e distaccato del suo tempo.
Si prosegue con due brani del compositore argentino Ginastera: le Variazioni concertanti op. 23 per orchestra da camera e le Quattro danze dal balletto Estancia.
Le Variazioni furono scritte in un periodo difficile per Ginastera, dove centrali erano i conflitti politici con il governo di Perón, che lo costrinsero a dimettersi da direttore del conservatorio di musica dell’Università Nazionale di La Plata.
Impregnate di materiali folkloristici e tradizionali, che Ginastera personalizza arricchendoli con danze argentine e ritmi jazz, furono dirette per la prima volta nel giugno 1953 da Markevitch a Buenos Aires
Nel 1943 Ginastera invece estrapolò quattro danze dal suo balletto Estancia, con il fine di pubblicarle come suite per orchestra in quattro movimenti. Il balletto racconta la vita nei ranch argentini e fu eseguito per la prima volta solo nel 1952 al Teatro Colón di Buenos Aires, con le coreografie di Borowski e le scenografie di Dante Ortolani.
Il concerto è preceduto da un’introduzione all’ascolto realizzata dal Direttore artistico dell’Orchestra Rai.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend