Vai al contenuto

Stasera in tv arriva “Mixer. Vent’anni di televisione”

Silvio Berlusconi scende in campo

Stasera in tv arriva "Mixer. Vent'anni di televisione"

È il 1994: nell’Italia travolta da Tangentopoli scende in campo una nuova formazione politica – Forza Italia. A guidarla è Silvio Berlusconi, imprenditore di successo, re delle televisioni private con Mediaset e trionfatore in Italia e in Europa grazie al Milan. Per la sua prima intervista in Rai, Berlusconi sceglie “Mixer“, il magazine d’informazione di Giovanni Minoli. A un anno dalla scomparsa di Berlusconi – più volte Presidente del Consiglio – la nuova stagione di “Mixer. Vent’anni di televisione”, in onda giovedì 13 giugno alle 23.15 su Rai 3, ripropone lo storico “Faccia a faccia” di Giovanni Minoli: un ritratto inedito, e per certi versi insuperato, del Cavaliere cambierà la storia del Paese.
“Mixer. Vent’anni di televisione” – in 12 puntate – è un programma ideato e condotto da Giovanni Minoli, prodotto da Rai Cultura in collaborazione con Radio Rai, scritto con Giovanna Corsetti, Giulia Foschini, Sara Tardelli e Ludovica Siani, regia di Luca Mancini e Sara Tardelli per le riedizioni. Riprese studio Sala A di Radio Rai di Leonardo Lo Frano, a cura di Giulia Morelli, produttore esecutivo Serena Semprini. Delegato Rai Piero A. Corsini.

La formula originaria della trasmissione prevedeva “cento minuti di TV” suddivisi in sei segmenti:

  • la prima parte prevedeva un confronto, spesso acceso, tra due personaggi di grande rilievo;
  • la seconda parte riguardava un servizio sul cinema curato da Leo Benvenuti;
  • la terza parte era dedicata allo spettacolo e alla cultura, curata da Isabella Rossellini;
  • il quarto segmento aveva per oggetto la musica e lo sport ed era curato dal giornalista Gianni Minà;
  • la quinta parte era il cosiddetto “faccia a faccia” condotto da Giovanni Minoli;

Nel corso degli anni la trasmissione cambiò varie volte collocazione all’interno del palinsesto dando vita a una serie di spin-off tematici.

Appuntamento da non perdere con uno dei grandi format della nostra grande televisione.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend