Vai al contenuto

Stasera in tv grande appuntamento con Ecuador

La foresta amazzonica

Stasera in tv grande appuntamento con Ecuador Stasera in TV: Di là dal fiume e tra gli alberi. Stormborn

Quando il Sole sorge illumina la foresta amazzonica. In un luogo così primordiale e pieno di vegetazione, dove la fauna selvatica può essere ascoltata più che vista, alcuni posti sono particolarmente attraenti per gli animali. È il caso di una piccola sorgente dove vanno ad abbeverarsi gli Ara macao. Potrebbero accontentarsi dell’acqua piovana, ma quella di questa sorgente è particolarmente ricca di sali minerali. Inoltre, l’argilla che contiene protegge il loro stomaco dall’acidità della frutta che mangiano. Altri uccelli sembrano non evolversi, o non si evolvono più. È il caso dell’Hoazin crestato, che vive in perfetta armonia con il suo ambiente da 18 milioni di anni. Se ne parla nel primo episodio della serie in prima visione “Ecuador”, in onda da domenica 30 giugno alle 21.15 su Rai 5.
In queste zone di foresta inondate per diversi mesi all’anno, i mammiferi si sono adattati alla vita sugli alberi, muovendosi costantemente su e giù. Le scimmie scoiattolo seguono i movimenti delle scimmie cappuccine, che abitano i migliori alberi da frutto e lasciano cadere le bacche. Anche il Coati, che non è un primate, ha imparato ad arrampicarsi perfettamente sugli alberi. Di notte, serpenti e ragni strisciano sui tronchi in cerca della loro preda.
Al mattino, i ghiacciai lontani brillano sopra la giungla. La spinta costante della Cordigliera delle Ande, iniziata 70 milioni di anni fa, ha creato una barriera montuosa punteggiata da vulcani che si innalzano fino ad altitudini di oltre 6.000 metri. Alcune piante si sono adattate alle condizioni più fresche, alla scarsità di ossigeno, alle radiazioni ultraviolette e alla mancanza di luce, trasformandosi nel tempo in nuove specie vegetali. Nel regno animale, alcune anatre hanno imparato a vivere in acque torrenziali: come le Merganette, che nuotano senza problemi nelle rapide che scendono dalle montagne. Gli uccelli si sono adattati anche alla vegetazione.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend