fbpx

Un finanziamento di 2.100.000 euro nel bando dell’Università di Parma 2020 per la ricerca

Un finanziamento di 2.100.000 euro nel bando dell'Università di Parma 2020 per la ricercaCon l’intento di incrementare la competitività delle proprie aree di ricerca scientifica e umanistica e proseguendo un programma poliennale che comprende sia il rafforzamento delle risorse umane, strumentali e di laboratorio, che il sostegno a progetti di ricerca di Ateneo, anche nel 2020 l’Università di Parma investirà nel settore della ricerca.  

 

L’Ateneo ha infatti emanato il “Bando di Ateneo 2020 per la ricerca”, che prevede un finanziamento totale di 2.100.000 euro destinato a progetti di ricerca di Ateneo – FIL – Quota incentivante (parte 1) e alla acquisizione e manutenzione di attrezzature scientifiche (parte 2). L’iniziativa, coerente con il Piano Strategico 2019-2021 dell’Università di Parma, è stata approvata dalla Commissione di Ateneo per la Ricerca. 

 

La parte 1, a cui sarà destinato un ammontare complessivo di 1.300.000 euro, andrà sostegno di quattro azioni: 

 

  • Azione A1: progetti di ricerca biennali di consolidamento o scouting; importo massimo dei progetti 80.000 euro, budget disponibile 700.000 euro 
  • Azione A2: per assegni di ricerca annuali o biennali da destinare ad ambiti di ricerca non sperimentali, budget totale 250.000 euro 
  • Azione B: progetti annuali riservati a Ricercatori RTD e RUC under 40; importo massimo dei progetti 15.000 euro, budget totale 200.000 euro 
  • Azione C: premialità a docenti che abbiano presentato, in qualità di coordinatori, progetti a bandi competitivi europei (quali, a titolo esemplificativo, H2020, Justice, Third EU Health Program, PRIMA e ERC), che, seppur non finanziati, siano stati ritenuti scientificamente meritevoli e abbiano conseguito valutazioni elevate; importo massimo premi 30.000 euro, budget totale 150.000 euro. 

     

La parte 1 è supportata da Fondazione Cariparma che, grazie a un importante accordo per il sostegno alla ricerca stipulato con l’Ateneo nel maggio 2020, ha stanziato un contributo di 600.000 euro per la realizzazione di tali azioni di finanziamento. 

  

Per quanto riguarda l’acquisizione e la manutenzione di attrezzature scientifiche (parte 2), l’Ateneo destinerà 650.000 euro all’acquisto di nuove attrezzature e 150.000 euro alla manutenzione straordinaria di attrezzature esistenti di comprovato interesse generale. 

 

«Solo migliorando le nostre dotazioni strumentali e sollecitando la creatività dei nostri ricercatori, giovani e maturi, possiamo aspirare ad essere più competitivi anche sulla scena nazionale e internazionale» – dichiara il prof. Roberto Fornari, Pro Rettore alla Ricerca. «Con questo bando, il terzo della serie, prosegue la politica di concreto sostegno alla ricerca iniziata nel 2018, le cui positive ricadute cominciano a essere percepibili sia in termini di quantità che qualità delle pubblicazioni. Tuttavia sarebbe illusorio pensare che lo sforzo fatto dall’Ateneo sia sufficiente a sostenere la nostra ricerca nel suo complesso. Con queste azioni vogliamo piuttosto rafforzare il trampolino che i nostri docenti utilizzano per “saltare” le soglie dei bandi europei, nazionali e regionali. Con un trampolino più forte si salta più in alto, aumentano competitività e possibilità di successo».  

 

Relativamente alle modalità di presentazione, i progetti preliminari e completi dovranno essere redatti in lingua inglese e la presentazione e la valutazione delle proposte si svolgerà in due fasi: Fase 1 (a partire dalle ore 12 del 14 settembre 2020 fino alle ore 12 del 21 settembre 2020) e Fase 2 (a partire dalle ore 12 del 26 ottobre fino alle ore 12 del 6 novembre 2020). Tutti i dettagli sono indicati nel bando. 

 

Per qualsiasi ulteriore informazione relativamente al bando è possibile contattare la U.O. Ricerca e Trasferimento Tecnologico ([email protected] – tel. 0521/034176 e [email protected] – tel. 0521 906271). 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *