fbpx

A Jacopo Volpi il Premio Alfredo Pigna – Terra di Falanghina

A Jacopo Volpi il Premio Alfredo Pigna – Terra di FalanghinaSerata magica fra tradizione e sport nel castello di Guardia Sanframondi (Bn), per il Premio “Alfredo Pigna – Terra di Falanghina“. Il riconoscimento è stato assegnato a Jacopo Volpi, storico volto di Rai Sport. Carriere, dunque, che si incrociano nella magia delle parole per la singolare narrazione dello sport.

Il popolare giornalista ha ricevuto il premio, patrocinato dall’USSI, nel corso di una serata speciale con presenze di rilievo e caratterizzata da racconti di sport, di territorio e di enogastronomia.  

A Jacopo Volpi è stata consegnata un’opera dell’artista guardiese Ernesto Pengue, ideata pensando a Olimpia e realizzata con una S in doppia spirale, iniziale dei termini: Sannio, Sport, Sanframondi e Speranza.

All’incontro, moderato da Marco Lobasso, hanno partecipato: Gianfranco Coppola (Presidente nazionale dell’USSI), l’assessore regionale Felice Casucci, Raffaele Di Lonardo (Sindaco di Guardia Sanframondi), Luciano Pignataro (critico enogastronomico) e Gioia (nipote di Alfredo Pigna).

Toccanti le testimonianze di Bruno Pizzul, Sara Simeoni, Nino Petrone, Alberto Tomba, Ninna Quario, Claudia Giordani, Patrizio Oliva e Pierluigi Marzorati.

Tutti hanno esaltato le doti non comuni di Alfredo Pigna, giornalista di grande talento, in grado di innovare la televisione e, soprattutto, come ha sottolineato Bruno Pizzul, “fiero di essere ambasciatore di Guardia Sanframondi”.

Molto applaudito anche l’intervento di Nila D’Alessio, per anni motore del settore segreteria/produzione di Rai Sport, che ne ha ricordato la generosità e la signorilità, di un uomo che considerava il racconto dello sport come missione.

E così Gioia che ha espresso gratitudine per un riconoscimento dedicato al nonno e teso a rinnovarne il ricordo.

Jacopo Volpi, classe 1957, entra in Rai come collaboratore nel 1979. Nel 1987, da giornalista professionista, è assunto nella tv di stato e partecipa da inviato alla trasmissione 90º minuto e come telecronista delle principali partite del volley maschile e femminile. La sua voce è legata al ciclo più vincente di tutti i tempi della Nazionale Italiana maschile di pallavolo, che con Julio Velasco come commissario tecnico, tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90, vinse a ripetizione la World League e i Campionati Europei e Mondiali. Nel 2010 conduce Notti mondiali, in diretta da Johannesburg, con ospiti Ubaldo Righetti, Sandro Mazzola, Marino Bartoletti, Ivan Zazzaroni, Paolo Paganini, Simona Rolandi, Fulvio Collovati, Giuseppe Dossena e il cineasta Daniele Tombolini. Nello stesso anno presenta insieme a Fiona May la cerimonia di apertura dei Mondiali di volley maschile organizzati in Italia. Nell’agosto 2012 per le Olimpiadi conduce in seconda serata su Rai 1 Buonanotte Londra con Simona Rolandi e Margherita Granbassi e, nel 2014, i programmi al Mondiale di Calcio 2014 in diretta dallo studio Rai di Rio de Janeiro. Nel 2019 torna alla Domenica Sport con Giorgia Cardinaletti alla conduzione, l’anno successivo è sempre alla guida della trasmissione con Paola Ferrari, Eraldo Pecci e Marco Tardelli.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend