Vai al contenuto

Oggi in tv appuntamento con Grandi della Tv

Pippo Baudo

Oggi in tv appuntamento con Grandi della Tv

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Se non fosse che è stato lui a inventare il “suo” pubblico, e la Tv tutta. In occasione del suo ottantottesimo compleanno, a “Grandi della Tv, in onda domenica 9 giugno alle 17.30 e lunedì 10 giugno alle 22.10 su Rai Storia con Edoardo Camurri, è di scena il re dei presentatori, Pippo Baudo.
Nasce Giuseppe Raimondo Vittorio Baudo in una casa senza nemmeno la tv, e in una famiglia che non sa nulla di spettacolo e che invece lo vuole avvocato. Con il padre Giovanni pattuirà due mesi per tentare la fortuna a Roma dopo la laurea in legge. Arriva alla sessione di laurea portato da un camioncino di frutta per non fare ritardo: d’altronde stava presentando “Miss Sicilia” a Ragusa. Nella Capitale si accampa fuori dai cancelli di Teulada, fino a ottenere un provino con i registi Antonello Falqui e Lino Procacci che lo prendono. Durante il primo colloquio in RAI viene trascinato in un trabocchetto – “Dunque, lei vuole presentare? Allora mi faccia una presentazione per il pubblico e un’altra invece per il popolo” – da cui ne uscirà egregiamente, capendo che lui vuole parlare al pubblico, con discrezione, senza urlare. La sua carriera decolla nel 1966 – così racconta – per un’emergenza, a metà tra mito e realtà: la Rai si ritrova improvvisamente senza la bobina dell’ultima puntata doppiata di Rin Tin Tin. Decidono di ripiegare su Settevoci, un quiz musicale che i dirigenti avevano ritenuto pessimo, letteralmente “intrasmissibile”, di cui Pippo aveva registrato la puntata pilota. Il piano B si rivela un successo e il programma verrà riproposto per quattro edizioni. A grandi falcate inizia a percorrere il suo cammino in televisione, cinquant’anni memorabili, ma soprattutto inimitabili. Da Domenica In (il cui nome si deve a una geniale intuizione di Corrado; doveva chiamarsi infatti Domenica insieme).

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend