Vai al contenuto

Stasera in tv appuntamento con “Chi l’ha visto?”

Il caso Resinovich e altre storie

Stasera in tv appuntamento con "Chi l'ha visto?"

La morte di Liliana Resinovich: a “Chi l’ha visto?”, in onda mercoledì 12 giugno alle 21.20 su Rai 3, si continua a indagare per i tanti punti oscuri rimasti irrisolti e il marito Sebastiano Visintin ha accettato di essere in studio in diretta con Federica Sciarelli. E ancora, gli uomini della scientifica dei Carabinieri sono entrati nella casa di Mara Favro, la mamma sparita dopo il turno di lavoro in pizzeria. In studio il fratello, che è convinto che qualcuno l’abbia fatta sparire e teme il peggio. “Chi l’ha visto” era già entrato in quella casa quasi un mese fa.
In sommario anche l’ultima intervista di Louis Dassilva prima di essere indagato per l’omicidio di Pierina Paganelli: “Io non c’entro niente. Non farei mai una cosa del genere. Lo sbaglio è che sono stato molto, molto vicino ai vicini di casa e questo mi ha fatto perdere la fiducia di mia moglie, dei suoi genitori, delle sue amiche. Ho chiesto scusa, è una cosa che non rifarei”.
E come sempre gli appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà.

La trasmissione riprende il formato della rubrica Dove sei? del programma Portobello di Enzo Tortora, descrivendo casi di persone scomparse o allontanatesi da casa senza più contattare i familiari e mettendo a disposizione del pubblico un numero telefonico per cercare di ottenere informazioni o indizi utili per il ritrovamento o per la ricostruzione dei fatti. Tale numero è lo 06/8262 (sostituito esclusivamente per le stagioni 1989/1990 e 1990/1991 dai numeri 0769/7399, 06/8896910, 06/3613147), inizialmente utilizzato anche da altre trasmissioni di approfondimento della Rai 3 dell’epoca, ovvero Telefono giallo, Linea rovente, Camice bianco, Parte civile e 8262 (che assieme a Chi l’ha visto? facevano parte del ciclo Chiama in diretta RAITRE).

La prima puntata di Chi l’ha visto? andò in onda il 30 aprile 1989.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend