Vai al contenuto

Stasera in tv appuntamento con “Chi l’ha visto?”

Imperdibile appuntamento

Stasera in tv appuntamento con "Chi l'ha visto?"

Sono state fermate due persone per la scomparsa di Nicolas, il giovane corriere che per la prima volta doveva trasportare un carico prezioso da solo. “Non c’entro nulla”, così dice uno dei due arrestati all’inviato di “Chi l’ha visto?”. “Devo affrontare un processo e non mi sarei mai messo in un nuovo guaio”. A “Chi l’ha visto?”, il programma condotto da Federica Sciarelli in onda mercoledì 19 giugno, alle 21.20 su Rai 3, un’intervista inedita realizzata prima del suo arresto.
E poi il caso Mara Favro, scomparsa da tre mesi. Alle 5 e mezzo del mattino invia con il cellulare uno strano selfie che la ritrae di notte mentre fa la linguaccia: scherza o è una richiesta d’aiuto? Ma soprattutto: l’ha spedito lei?
Infine, la drammatica storia di Nessy, la giovane bloccata in Egitto insieme alla sua bambina: il marito egiziano non si è presentato all’incontro con il console e continua ad accusare Nessy di adulterio.
E come sempre gli appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà.

La trasmissione riprende il formato della rubrica Dove sei? del programma Portobello di Enzo Tortora, descrivendo casi di persone scomparse o allontanatesi da casa senza più contattare i familiari e mettendo a disposizione del pubblico un numero telefonico per cercare di ottenere informazioni o indizi utili per il ritrovamento o per la ricostruzione dei fatti. Tale numero è lo 06/8262 (sostituito esclusivamente per le stagioni 1989/1990 e 1990/1991 dai numeri 0769/7399, 06/8896910, 06/3613147), inizialmente utilizzato anche da altre trasmissioni di approfondimento giornalistico della Rai 3 dell’epoca, ovvero Telefono giallo, Linea rovente, Camice bianco, Parte civile e 8262 (che assieme a Chi l’ha visto? facevano parte del ciclo Chiama in diretta RAITRE).

La prima puntata di Chi l’ha visto? andò in onda il 30 aprile 1989 con la conduzione di Paolo Guzzanti e Donatella Raffai. Il programma era curato da Beghin.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend