Vai al contenuto

Stasera in tv grande appuntamento con “Gli inesorabili”

Burt Lancaster e John Huston insieme nel West

Stasera in tv grande appuntamento con "Gli inesorabili"

Un classico dei classici del western, firmato John Huston: è “Gli inesorabili”, in onda lunedì 8 luglio alle 21.10 su Rai Movie. Nel cast, Burt Lancaster, Audrey Hepburn, Audie Murphy, John Saxon, Lilian Gish. La giovane Rachel è stata adottata, appena nata, da una benevola famiglia di proprietari terrieri in Texas. Ma un giorno si scopre che la ragazza è nata in realtà da una famiglia di kiawa, i nativi locali, costantemente in lotta con i coloni bianchi. La rivelazione provoca tumulto nella comunità, e lo scontro con gli indiani diventa inevitabile. Si tratta di uno dei due western realizzati da Huston (l’altro è “Sentieri selvaggi”): l’intenzione del regista era di girare una storia in cui fosse meno pronunciato il cliché in cui i cow boy sono buoni e gli indiani sono cattivi. Ma il progetto incontrò la resistenza di Burt Lancaster, protagonista e produttore del film, e “Gli inesorabili” aderisce a un canone più consolidato all’epoca, non senza però sfumature e problematicità che lo rendono originale.
Huston nel 1929 venne convocato da Samuel Goldwyn a Hollywood dove, per una paga di 150 dollari alla settimana, firmò il suo primo contratto come sceneggiatore alla Metro, poi alla Universal Pictures, e lavorò alla riscrittura di La sposa nella tempesta (1931), diretto da William Wyler. Dopo un breve e infruttuoso periodo alla Gaumont-British di Londra, tornò a Hollywood dove nel 1938 venne messo sotto contratto dalla Warner. In quel periodo, la Warner produceva ben 60 film all’anno e, trattandosi soprattutto di pellicole d’azione e d’avventura, era data enorme importanza alla storia e agli sceneggiatori, mentre ad esempio alla Metro, che basava il suo fatturato sui divi, si privilegiava il lavoro dei registi.

I primi film Warner a cui Huston lavorò erano di origine teatrale: il primo fu Il sapore del delitto(1938).

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend