fbpx

Stasera in TV: “In “Art Night” la matita di un maestro del fumetto”. Su Rai5 (canale 23) “Le circostanze. I romanzi disegnati di Vittorio Giardino”

Stasera in TV: "In "Art Night" la matita di un maestro del fumetto".  Su Rai5 (canale 23) "Le circostanze. I romanzi disegnati di Vittorio Giardino" Un ritratto completo di Vittorio Giardino, uno dei maestri del fumetto d’autore contemporaneo, italiano ed europeo. Lo propone il programma di Rai Cultura “Art Night” con il documentario inedito di Lorenzo Ciofi “Le circostanze. I romanzi disegnati di Vittorio Giardino” in onda in prima visione assoluta  stasera alle 21.15 su Rai5 (canale 23). Grazie a un accesso esclusivo al lavoro di Giardino, il documentario porta per la prima volta sullo schermo le tavole originali dei suoi fumetti, i cui testi sono stati adattati dall’autore appositamente per il film.

L’arte di Vittorio Giardino viene ripercorsa attraverso la sua trentennale produzione immersa nella storia del Novecento, a partire da un qui e ora: il lavoro dell’artista sulle tavole che comporranno la sua opera conclusiva. Dal suo studio sulle colline bolognesi, dove vive e lavora, Vittorio Giardino racconta le avventure di due dei protagonisti delle sue storie, Max Fridman e Jonas Fink. Il primo è una spia che attraversa l’Europa degli anni Trenta e Quaranta fino allo scoppio della Seconda guerra mondiale, e in particolar modo la Guerra di Spagna, districandosi tra spionaggio, legami amorosi e debiti di amicizia.

Jonas Fink è, invece, un giovane ebreo nella Cecoslovacchia sovietica che vive infanzia e adolescenza dietro la cortina di ferro, fino a diventare adulto al tempo della caduta del Muro di Berlino. Dallo studio di Giardino irrompono le immagini dell’archivio storico. La Guerra civile spagnola: bombardamenti, soldati, marce e macerie. Praga 1968: carri armati e folla di dimostranti. Dal repertorio alle tavole disegnate originali, portate sullo schermo a nuova vita.

I dialoghi, adattati appositamente per il film dallo stesso Giardino, sono interpretati da attori e sonorizzati e i personaggi di fantasia entrano, così, nella storia. Il film segue poi il viaggio di Giardino alla riscoperta dei luoghi e dei tempi che hanno costituito l’ossatura e le ambientazioni dei suoi racconti: dalla Barcellona un tempo teatro della Guerra civile a una Praga che ha ormai dimenticato il Muro, facendo base a Bologna, città natale dell’autore.

Affiancati da esperti di storia e di fumetto, intervistati in set che richiamano le ambientazioni dei libri di Giardino, inoltre, si approfondiscono gli aspetti chiave del suo lavoro: la linea chiara, la costruzione dell’intreccio, il metodo, la documentazione storiografica, il rigore iconografico. Regia Lorenzo Cioffi, scritto da Lorenzo Cioffi e Vittorio Giardino. Direttore della fotografia Roberto Beani.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *