fbpx

“Camineras”, il classico della musica sarda rinasce grazie alle contaminazioni senegalesi di Saly Diarra

"Camineras", il classico della musica sarda rinasce grazie alle contaminazioni senegalesi di Saly DiarraÈ sarda e sassarese d’adozione ma le sue radici artistiche risalgono ad una zucca usata come strumento musicale durante la sua infanzia in Senegal. Saly Diarra, musicista emergente 48enne a 18anni ha iniziato scrivere testi in lingua Bambara  e Wolof (Bambara lingua del Mali, wolof lingua del Senegal) ed ora esce con Camineras di Saly Diarra, una rivisitazione in chiave moderna del celebre “Camineras” di Andrea Parodi.

Con gli anni ha imparato a suonare la chitarra acustica ed oggi è una cantautrice, musicista e compositrice tra le più promettenti del panorama musicale contemporaneo. Il contatto con la musica dell’Europa occidentale ha ispirato le sue composizioni dandole le idee nuove di grande impatto emotivo per una ‘contaminazione’ pacifica, che rielabora in forme innovative e coinvolgenti le antiche melodie della sua terra. accompagnata con il ritmo della sua inseparabile ‘Zucca. E’ uno strumento poco conosciuto qui in Italia, viene chiamato ‘Strumento d’acqua’.

Nel 2019 il concorso ‘ Premio A. Parodi’ l’ha dato l’opportunità di interpretare il suo brano Camineras, il brano del grande cantante sardo conosciuto amato ed apprezzato in tutto il mondo. “E’ stato davvero emozionante per me, Creare una nuova versione al suo brano, è stata un duro lavoro ma con piacere di farlo passionatamente” ha spiegato.

Oltre la musica qui in Italia ha fatto diverse esperienza artistica:
2019 Ha partecipato al concorso Premio Andrea Parodi.
2019 Ha suonato con il suo nuovo repertorio a Cagliari il 18 gennaio al ‘may maks’
2018 A dicembre, realizza il suo primo CD con le sue musiche,
2016 – 2017 Ha fatto parte di un gruppo musicale chiamato ‘Afro world music’ di Alioune Ndiaye
2013 Realizzazione della performance Sense (A passi lenti) al Circolo Il Vecchio Mulino di Sassari
2012 Viene presentata la canzone TAJABONE dal’ associazione progetto PENTAGRAMANDO nel teatro civico di Sassari in una giornata dedicata a Rondine cittadella della pace, Musica insieme. Con il chitarra – Marco Fozzi, Voce e zucca – Saly Diarra
2011 Con la Cooperativa Theatre en Vol partecipa come attrice/percussionista allo spettacolo BAU (Brigate di Armonizzazione Urbana) e ad alcune scene di Bellas Mariposas, il film di Salvatore Mereu tratto dal romanzo di Sergio Atzeni. – Compone una canzone per le donne coinvolte nella rete di attività ”Se non ora quando”
2010 Ha collaborato con Salvatore Mereu nel film tajabone come attrice. Dove lei ha cantato la canzone tajabone, dalla quale il film ha preso nome.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *