fbpx

Il progetto “Dopolavoro con l’Archeologo – Birretta culturale” prosegue a Nardò e Lecce

Il progetto "Dopolavoro con l’Archeologo - Birretta culturale" prosegue a Nardò e LecceGiovedì 14 venerdì 15 ottobre continua a Nardò e Lecce il progetto “Dopolavoro con l’Archeologo – Birretta culturale“, un ciclo di incontri tematici incentrati sul binomio “archeologia e attualità” con degustazioni di birre artigianali, promosso dall’associazione 34° Fuso, finanziato dalla Regione Puglia nel Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo, in collaborazione con vari musei archeologici pugliesi e numerosi partner. Nove appuntamenti itineranti pensati per creare occasioni informali di divulgazione del patrimonio archeologico identitario e di riflessione sui temi del contemporaneo, a partire dai reperti più emblematici delle collezioni museali.

Giovedì 14 alle 18 dopo un tour nel Museo della Preistoria di Nardò (Vicolo Sant’Antonio) spazio all’incontro “In cammino: il territorio tra spostamenti antichi e ritorni attuali” con Filomena Ranaldo, archeologa e direttrice del Museo, Giacomo Eramo, docente di Geologia dell’Università di Bari, e Gianluca Palma, scrittore e custode della Scatola di Latta.

Venerdì 15 alle 18 il quinto appuntamento si aprirà con un tour guidato nel Museo Storico e Archeologico dell’Università del Salento (MUSA), a cura dell’archeologa Grazia Maria Signore. A seguire “Dimmi cosa mangi e ti dirò…chi eri. La dieta mediterranea dai Messapi all’età contemporanea” con la professoressa Florinda Notarstefano e l’antropologa Francesca Casaluci, project manager del progetto Salento KM0.

Il progetto proseguirà giovedì 21 ottobre alle 18 nel Museo Diffuso di Cavallino dell’Università del Salento con l’incontro “Il lavoro femminile ieri e oggi” con Corrado Notario (archeologo), Roberta Bruno (presidente della Società Cooperativa Agricola Karadrà)

Durante le conversazioni, moderate dalla giornalista e scrittrice Loredana De Vitis, i partecipanti potranno degustare una birra artigianale a chilometro zero e riceveranno un kit per conoscere le collezioni archeologiche in modo non convenzionale, così da rendere i contenuti più accessibili e coinvolgenti.

Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia, attraverso il Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo per l’anno 2020 e vede la collaborazione fra 34° Fuso, associazione proponente, e i musei archeologici coinvolti nelle attività (Museo Diffuso di Cavallino dell’Università del Salento, Museo Archeologico Sigismondo Castromediano, MUSA – Museo Archeologico dell’Università del Salento di Lecce, Area Archeologica di Roca Vecchia/Melendugno, Parco dei Guerrieri e Museo di Vaste, Museo Civico P. Cavoti di Galatina, Museo del Mare Antico e il Museo della Preistoria di Nardò). Altri partner coinvolti nell’iniziativa sono The Monuments People APS, M(u)ovimenti, La Capagrossa Coworking, Cooperativa Sociale Orient-Occident; Aps Terre Archeorete del Mediterraneo, Associazione Culturale Articolo 9.

Ingresso (compresa visita, degustazione e kit) 5 euro
Info e prenotazione obbligatoria 3271631656 – [email protected]

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend