Oggi in radio: Autunno caldo in Europa a Radio3 Mondo. Tra gli ospiti di Anna Maria Giordano, Jacopo Barigazzi

Tra gli ospiti di Anna Maria Giordano, Jacopo Barigazzi

L’Europa sta combattendo contro un’inflazione record, in gran parte prodotta dai costi energetici aumentati dopo l’invasione russa dell’Ucraina, e gli europei sono sempre più consapevoli delle bollette esorbitanti che dovranno pagare questo inverno. Per questo motivo in Germania incombe la minaccia di un autunno caldo con l’estrema destra e la sinistra radicale che cercano di mobilitare i loro sostenitori di fronte all’impennata dei prezzi dell’energia. Mentre molti europei si godevano il sole estivo, infatti, proteste si sono diffuse in tutto il blocco europeo, da Berlino a Madrid. A Praga, lo scorso fine settimana, circa 70.000 persone sono scese in piazza per manifestare contro il governo, chiedendo di intervenire sull’aumento dei costi dell’energia e scandendo cori contro l’UE e la NATO. A Radio3 Mondo, lunedì 12 settembre alle 11 su Rai Radio 3, Anna Maria Giordano ne parlerà con Jacopo Barigazzi, giornalista a Politico.eu
Anche l’estate sociale britannica è stata calda e l’autunno si preannuncia altrettanto bollente. Dopo anni di apatia, decine di migliaia di lavoratori hanno scioperato a luglio e agosto: ferrovieri, postini, avvocati, autisti di autobus, portuali, dipendenti di Amazon, netturbini e persino giornalisti. Il motivo principale della loro rabbia è il loro potere d’acquisto, eroso dall’inflazione a due cifre e dall’esplosione delle bollette energetiche che a ottobre aumentano dell’80%. A fine luglio il governo Johnson ha offerto un aumento di stipendio tra il 3,5% e il 9% a 2,5 milioni di dipendenti pubblici, una misura non sufficiente però a compensare l’aumento del costo della vita. Se ne  parla con Nicole Degli Innocenti, corrispondente da Londra del Sole24Ore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*