fbpx

Oggi in TV: A “Eta Beta” le nuove tecnologie contro il riscaldamento globale. Su Radio1 dalle piccole idee ai grandi progetti

Su Radio1 dalle piccole idee ai grandi progetti

L’algoritmo che riconosce i diversi rifiuti della spazzatura e li avvia al riciclo in modo differenziato. Il dispositivo per certificare le pedalate in bici da premiare con incentivi in denaro. La scarpa da ginnastica usata che, dopo un trattamento, diventa materiale per creare piste da corsa. Dalle piccole idee come queste ai grandi progetti su scala globale, le nuove tecnologie sono uno dei pilastri chiave per proteggere la Terra dalla minaccia del riscaldamento climatico. In occasione del G20 di Roma e della Cop26 di Glasgow, all’indomani della fiera Ecomondo, sabato 30 ottobre alle 11.30 su Radio1, “Eta Beta” esplorerà il ventaglio delle innovazioni sulla strada della sostenibilità ambientale. Ospiti al microfono di Massimo Cerofolini: Mauro Spagnolo, direttore del quotidiano online Rinnovabili.it; Daniele Pes, fondatore di Grycle, la startup presente a “Ecomondo”, che realizza una sorta di cestino per la spazzatura capace di tritare gli scarti e smistarli grazie al riconoscimento dell’intelligenza artificiale, per poi avviarli al riciclo o alla produzione di energia; Delia Milazzo, una delle responsabili di Eso Recycling, azienda che trasforma le vecchie scarpe da jogging in pavimentazioni per l’atletica o basi antiurto per i parchi giochi dei bambini. Infine, Nico Capogna, fondatore di Pin Bike, che permette di certificare le pedalate fatte in bici, ricompensandole con premi in denaro, come ha raccontato in un intervista Paola De Gaudio.
Eta Beta è poi in  podcast al sito www.etabeta.rai.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend