Vai al contenuto

Oggi in TV: “Linea Verde Estate”. Viaggio in Argentario

Oggi in TV: "Linea Verde Estate". Viaggio in Argentario Oggi in TV: "Linea Verde Estate". Viaggio in ArgentarioDa Pescia Romana ad Ansedonia, da Capalbio a Orbetello: prosegue il viaggio lungo la costa dell’Argentario, in Toscana, di Angela Rafanelli e Peppone Calabrese con “Linea Verde Estate” domenica 6 agosto alle 12.20 su Rai 1 e Rai Italia.

Seicento capi allevati allo stato brado, una politica agricola all’avanguardia basata sulla sostenibilità del territorio e ispirata ai principi dell’economia circolare: a Pescia Romana, in una storica azienda agricola, l’allevamento delle bufale maremmane e la produzione di gustosi formaggi. Una posizione strategica sul promontorio, il carattere di fortezza derivante dalla presenza di un possente circuito murario, nel centro urbano una fitta griglia di strade che si incrociano ad angolo retto: ad Ansedonia, il fascino dell’antica città romana di Cosa, colonia fondata dai Romani nel 273 a.C.

Pasta di pane, olio d’oliva, cipolla, sardine salate, pepe, sale: a Orbetello, partendo dalle mura spagnole, alla ricerca della prelibata “schiaccia”, prodotto tipico dell’Argentario importato dai pescatori e marinai santostefanesi dalla Liguria. Un’estensione di oltre quattrocento ettari, un lago salmastro costiero separato dal mare da un doppio cordone di dune sabbiose: tra Ansedonia e Chiarone, alla scoperta della Riserva WWF del lago di Burano, meravigliosa sintesi di tutti gli ambienti tipici della Maremma e luogo di svernamento per molte specie di uccelli migratori.

“Dalla laguna alla tavola”: in barca a Orbetello con i pescatori della Cooperativa, la pesca e la lavorazione dei prodotti freschi nel rispetto delle tradizioni che puntano a mantenere vivo e sano l’habitat lagunare.

I vicoli impervi del centro storico, la chiesa di Sant’ Erasmo, la piazza di Santa Barbara, il sistema di mura eretto a difesa dell’abitato: personaggi, aneddoti e storia di Porto Ercole, suggestivo borgo marinaro del promontorio dell’Argentario.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend