Vai al contenuto

Oggi in tv “Oltre il genio. Arturo Benedetti Michelangeli”

Un pianista nella leggenda

Oggi in tv "Oltre il genio. Arturo Benedetti Michelangeli"

In occasione 29° anniversario della morte di Arturo Benedetti Michelangeli (5 gennaio 1920 – 12 giugno 1995), Rai Cultura propone “Oltre il genio: Arturo Benedetti Michelangeli”, uno Speciale girato da Dag Freyer e Syrthos J. Dreher, in onda mercoledì 12 giugno alle 17.35 su Rai 5.
Arturo Benedetti Michelangeli è un nome che suscita quasi un senso di soggezione e intimidazione, anche tra i pianisti a lui contemporanei ed è un nome che rappresenta il più alto grado di perfezione, una ricerca della bellezza che supera quella di qualsiasi altro virtuoso del pianoforte. Tuttavia, Michelangeli aveva anche la reputazione di cancellare i concerti con breve preavviso e di conseguenza fu descritto dai media come un artista un po’ nevrotico. “Oltre il genio. Arturo Benedetti Michelangeli” è il risultato di una ricerca lunga 30 anni che ha fatto emergere interviste insolite di chi lo conosceva e ha portato alla luce molto nuovo materiale d’archivio: un Arturo Benedetti Michelangeli mai lo visto e mai ascoltato prima. E si assiste anche alla lotta del maestro per tornare a esibirsi dopo aver subito un devastante attacco di cuore. Questo omaggio a Michelangeli fornisce il primo ritratto completo e approfondito di un pianista eccelso che ha raggiunto uno status mitico.
La perfezione della sua arte è riconosciuta da ogni critico e appassionato di musica. La ricerca del suono è portata a livelli estremi, la compostezza e l’armonia delle sue esecuzioni sono proverbiali ma ciò che lo rende unico tra i grandi esecutori è la bellezza del fraseggio, frutto d’innata sensibilità e di profonda analisi. Le registrazioni di Benedetti Michelangeli sono pressoché unanimemente ritenute di eccezionale livello, tanto da essere considerate un punto di riferimento, si tratti delle opere di Debussy, Scarlatti, Chopin, Bach, Ravel, Mozart, Clementi, Schumann, Galuppi, Beethoven, Grieg, Brahms o Rachmaninov.
Un appuntamento davvero imperdibile con la grande musica

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend