Vai al contenuto

Stasera in tv arriva il Campania Teatro Festival 2023

La forza dell’arte

Stasera in tv arriva il Campania Teatro Festival 2023

Il racconto in immagini, lo sguardo dietro le quinte della XVII edizione del Campania Teatro Festival diretto da Ruggero Cappuccio, per scoprire le voci dei protagonisti. Li propone il docu-film diretto da Nadia Baldi e prodotto dalla Fondazione Campania dei Festival, in onda in prima visione venerdì 14 giugno alle 22.45 su Rai 5. Oggi, mentre il mondo è attratto dall’idea di amministrare la realtà, l’arte racconta che è possibile modificarla, mutarla, migliorarla. Mentre le cerimonie digitali si moltiplicano, il teatro, la musica, la danza, le arti in genere rafforzano il concetto di assemblea vitalissima.

Campania Teatro Festival è un festival di teatro internazionale che ogni anno si svolge tra Napoli e il territorio campano durante i mesi di giugno e luglio. La manifestazione – realizzata con il sostegno della Regione Campania e organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival – produce spettacoli, promuove la scrittura di testi per il teatro e valorizza luoghi, artisti e professionalità locali, contribuendo a esportare il patrimonio culturale regionale nel mondo attraverso una fitta rete di collaborazioni internazionali.

Dopo Renato Quaglia, Luca De Fusco e Franco Dragone, dal 2017 la direzione artistica del Campania Teatro Festival – fino al 2020 Napoli Teatro Festival Italia – è stata affidata allo scrittore, regista e attore Ruggero Cappuccio, che ha avviato un progetto artistico – tracciato attraverso undici sezioni – nel segno della multidisciplinarietà: una programmazione aperta a fronti di attività innovativi, come la sezione Osservatorio e le iniziative laboratoriali sulle arti sceniche, contenitori che offrono spazio e visibilità a giovani e meno giovani e sostengono i costi di produzione delle compagnie.

Riunificare le arti in una visione interdisciplinare: è da leggere in questo senso anche la collaborazione con Mimmo Paladino, che dal 2017 progetta l’immagine del Festival, rendendo in questo modo i cataloghi e i materiali promozionali veri oggetti d’arte.

Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend