Vai al contenuto

Stasera in tv arriva Sting live at Chambord

I suoi “greatest hits”

Stasera in tv arriva Sting live at Chambord Stasera in TV: "Sting, tra musica e libertà". Ritratto di un artista complesso

Nel castello di Chambord, patrimonio Unesco, Sting porta in scena i suoi “greatest hits”, tratti dalla carriera solista e con i Police, nel concerto in onda martedì 2 aprile alle 22.35 su Rai 5. In “Sting Live at Chambord”, Sting regala i brani più amati, compresi quelli che concede raramente al suo pubblico: “Englishman In New York”, “Fields Of Gold”, “Shape Of My Heart”, “Every Breath You Take”, “Wrapped Around Your Finger”, “Walking On The Moon”, “Roxanne”, “Message In A Bottle”.

Prima di suonare musica professionalmente, Sting lavorò come scavatore e insegnante di inglese e, per un solo anno, anche di disegno. Tenne i suoi primi concerti ovunque potesse ottenere un lavoro. Suonò con gruppi jazz, in vari locali dell’epoca, come i Phoenix Jazzmen e Last Exit. Si pensa che il suo nome d’arte sia nato mentre suonava con i Jazzmen, perché portava spesso una maglietta a strisce nere e gialle; uno dei componenti della band, Gordon Solomon, notò che sembrava un’ape, così lo soprannominò Stinger (colui che punge), abbreviato poi in Sting (pungiglione). C’è chi dice invece che a chiamarlo Sting fossero stati i suoi alunni durante il suo periodo da insegnante, ritenendolo molto severo. È sua abitudine farsi chiamare Sting da tutti, compresi i familiari; compare con il suo nominativo anagrafico solo sui documenti ufficiali.

Sting sposò l’attrice irlandese Frances Tomelty nel 1976. La coppia ebbe due figli, Joseph (23 novembre 1976) e Fuschia Katherine (17 aprile 1982), e divorziò nel 1982. Poco dopo, Sting cominciò a vivere con l’attrice (e più tardi produttrice) Trudie Styler. Sting e Trudie hanno avuto quattro figli. Anche se Sting possiede molti terreni nel Regno Unitoe negli Stati Uniti, attualmente si considera a casa a Figline Valdarno, in Toscana, dove ha comprato la villa del «Palagio» nel 1999. Nel 2002 acquistò i beni dell’ex fattoria Serristori.

Appuntamento davvero imperdibile.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend