Vai al contenuto

Stasera in tv grande appuntamento con “4×4”

In prima visione

Stasera in tv grande appuntamento con "4x4"

Un claustrofobico e originalissimo thriller: lunedì 8 luglio alle 21.20 Rai 4 propone in prima visione “4×4” del 2019, diretto dall’argentino Mariano Cohn. Ispirato a un fatto realmente accaduto in Brasile, racconta la storia di un ladruncolo che si aggira per le vie di un quartiere residenziale di Buenos Aires e, per racimolare un po’ di soldi, decide di scassinare un Suv. Una volta all’interno, l’uomo si rende conto che sembra impossibile uscire dall’automobile.

Lo sviluppo del film è iniziato quando Cohn stava guardando la TV e ha trovato la notizia di un ladro rimasto intrappolato in un’auto che aveva tentato di rubare in Brasile, e successivamente a Córdoba, in Argentina, a Roberto Desumvila. Il produttore e il regista non vedevano l’ora di innescare un dibattito sull’insicurezza, sulle sue vittime e criminali. Cohn e Lanzani miravano deliberatamente a evitare di rappresentare Ciro come uno stereotipo pibe chorro. Come al solito nella loro filmografia, Duprat e Cohn hanno letto la sceneggiatura con persone che sapevano essere estranee all’industria cinematografica per la produzione.

Il film è stato girato in 22 giorni in un unico set agli Estudios Baires di Pol-ka. Sebbene sia Brandoni che Lanzani fossero d’accordo con la visione del regista, Brieva pensava più al film come alla rappresentazione dell’alienazione che soffrono sia gli anziani che i cittadini delle classi inferiori nel sistema e nella società. Il film presenta un’autoreferenzialità sullo sfondo, sotto forma di locandina di un ipotetico The Man Next Door 2: The Neighbor is Back. Doveva essere un semplice scherzo, ma quando Cohn chiamò Daniel Aráoz per raccontarglielo, Aráoz gli chiese perché non farlo sul serio e così iniziò la sceneggiatura del sequel. Peter Lanzani ha utilizzato le performance di Colin Farrell e Ryan Reynolds in Phone Booth e Buried come riferimento per la recitazione.
Un appuntamento assolutamente da non perdere.



Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend