fbpx

Stasera in Tv: In arrivo su Rai3 la satira di “Che succ3de?” con Geppi Cucciari – La nuova striscia quotidiana tra Blob e Un posto al sole

Stasera in Tv: In arrivo su Rai3 la satira di "Che succ3de?" con Geppi Cucciari - La nuova striscia quotidiana tra Blob e Un posto al soleDebutta lunedì 26 ottobre, alle 20.20 su Rai3, “Che succ3de?”, la nuova striscia quotidiana di Geppi Cucciari, tra Blob e Un posto al sole.
Mentre i telegiornali di ogni ordine e grado raccontano l’attualità, Geppi prende a pretesto i social e il nostro peculiare Paese attraverso un panel di persone rappresentative di tutte le venti regioni. Uomini e donne. Satira, comicità, qualcosa che somiglia al giornalismo. Ma soprattutto curiosità: quella della conduttrice per le opinioni degli italiani e la loro percezione, in rete e non, di quel che succede. Dietro a ogni grande notizia c’è sempre una persona comune, che spesso è tanto meglio di come la raccontano e di come ce la raccontiamo: andiamo dunque a scoprirlo.
Insieme a Geppi, un “padrone di casa” (la produzione è a Torino, la conduttrice cerca complici in loco), musicisti a rotazione e un sondaggista. Un segmento per raccontare, per raccontarsi, e forse per raccontarsela: quando un giorno è bel lungi dal finire, un altro giorno è ben lontano dal cominciare, e i fan di “Upas” già bramano i loro beniamini. Video, sondaggi, vox populi, social media, ospiti ignoti e perciò sorprendenti, in una pratica confezione famiglia.
Questo è quel “che succede” o almeno come Geppi cerca di raccontarlo. E al venerdì, la grande festa di “Che succ3de?”: un game show che mette, l’un contro l’altro armato, un personaggio vip e una persona comune. Chi ne saprà di più? Chi si aggiudicherà la vittoria? Questo, e molto altro, è quel “Che succ3de?”. “Che succ3de?” è un programma di Geppi Cucciari e Luca Bottura, scritto con Silvia Beconi, Giacomo Cannelli, Sara Deiana, Andrea Sansalone, Federico Vozzi, con la collaborazione di Ugo Ripamonti e la consulenza di Federico Giunta. Regia di Caterina Pollini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *